Quotidiani locali

La sicurezza alla sagra di Montese? Con le ruspe e i trattori

Campogalliano annulla la festa per la nuova burocrazia legata all’antiterrorismo. Montese risolve più in fretta, isolando le aree con i mezzi agricoli a disposizione

MONTESE. Le nuove norme sulla sicurezza anti-terrorismo hanno messo in difficoltà gli eventi già organizzati in molti paesi, ma Montese è riuscito ad ingegnarsi per riuscire a salvaguardare la festa del volontariato. Dopo i drammatici fatti di Torino, la circolare del Ministero dell’Interno del 7 giugno ha elencato una serie di condizioni imprescindibili da accertare nell’organizzazione di qualsiasi tipo di evento. Tra i punti segnati, molti fanno riferimento all’organizzazione degli spazi, con percorsi separati di accesso all’area e di deflusso del pubblico, con tanto di indicazione dei varchi; una necessaria delimitazione dell’area che tenga conto dell’affollamento e che non permetta l’entrata di eventuali oggetti (e soggetti) pericolosi.

leggi anche:



Ma la tempistica della circolare non ha sorriso agli eventi in programma in questo periodo. Campogalliano ha annullato la Fiera di Luglio, alcuni Comuni hanno attuato gli eventi ignorando le disposizioni, mentre altri hanno cercato quella “medietas” che nell’antica Roma era sinonimo di saggezza. È il caso di Montese, che in occasione della 37ª festa dell’Avap, svolta ieri nel centro del paese, ha trovato un modo rapido ma efficace per delimitare l’area dell’aggregazione.



Per volere degli organizzatori sono stati disposti quattro mezzi, tra camion, trattori e bulldozer, al fine di bloccare l’accesso ad alcune zone del centro. Piazza IV Novembre, che in serata ha ospitato lo spettacolo comico di Paolo Cevoli e Claudia Penoni, è stata così chiusa, con la possibilità di controllare meglio il flusso di persone, ma anche di far entrare eventuali mezzi di soccorso. Un trattore parcheggiato in mezzo a una strada del centro può destare stupore, ma sicuramente non permette l’accesso ai non autorizzati.

«È stato un modo per andare incontro alle nuove disposizioni in tempi brevi», ha commentato il sindaco Luciano Mazza, che insieme alla Giunta ha parlato delle nuove disposizioni sulla sicurezza questo giovedì. Lo stesso non ha potuto fare il Comune di Campogalliano, che si è visto costretto ad annullare la Fiera di Luglio. Un fatto che ha creato diversi malcontenti. L’evento doveva tenersi a partire da venerdì, ma mancavano le condizioni di sicurezza disposte dall’ordinanza Gabrielli. Regole più restrittive e molto recenti, così tanto che il Comune, ha dichiarato il sindaco Paola Guerzoni, non ha avuto il tempo di adeguarsi.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri