Quotidiani locali

Spilamberto: badante col vizio del furto Spariti soldi, oro e orologi

La 40enne moldava ha predato la casa dell’anziana che accudiva La vittima aveva nascosto i preziosi nei cassetti. Ladra scoperta dai carabinieri

SPILAMBERTO. È accusata di avere rubato contanti, gioielli, orologi preziosi, approfittando della buona fede della padrona di casa: la ladra è una moldava 40enne, denunciata con l’accusa di furto nell’abitazione dove accudiva la sua vittima. I fatti risalgono alla fine di luglio. Un’anziana di 88 anni, residente a Spilamberto, si è accorta che mancavano i monili d’oro dal nascondiglio in cui li aveva riposti. Si tratta di gioielli d’oro e di orologi di valore, spariti dal comò della camera da letto e dai cassetti in cui la vittima era convinta di poterli protere dall’assalto dei ladri.

Ma non solo i monili perché all’appello mancavano anche i soldi nascosti nei vari pertugi di casa. Si tratta di circa di mille euro, risparmi che la donna aveva accantonato e custodiva nella sua abitazione, pensando di tenerli al riparo. Ma le tutele non si sono rivelate azzeccate e, una volta constatato che si era verificato il furto di contanti, gioielli d’oro e orologi di sua proprietà, all’88enne non è rimasto che rivolgersi ai carabinieri per sporgere denuncia, sperando di ritrovare il bottino.

Gli indizi hanno portato alla badante infedele che, nel frattempo, chiaramente, è stata licenziata dall’88enne. La collaboratrice moldava è stata denunciata a piede libero, così, per furto in abitazione. I carabinieri della Compagnia di Modena e della caserma di Spilamberto
hanno avviato le indagini necessarie per ricostruire esattamente la dinamica degli episodi che, con buona probabilità, si sono susseguiti in un arco di tempo molto ravvicinato, e accertare le responsabilità a carico della 40enne per i reati commessi a danno dell’assistita.



I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista