Quotidiani locali

Dal Blog alla Web Serie - La Psicologia della cura in video con Guido Speranza

Guido Speranza è più di un semplice personaggio di fantasia: è un progetto che si esprime nel concetto “io GUIDO la SPERANZA”, propria e altrui.È stato ideato e scritto da Lisa Galli, psicologa-psicot...

Io Guido la Speranza/1 - L'alleanza terapeutica (parte prima) Guido Speranza è più di un semplice personaggio di fantasia: è un progetto che si esprime nel concetto “io GUIDO la SPERANZA”, propria e altrui. È stato ideato e scritto da Lisa Galli, psicologa-psicoterapeuta, che da oltre 15 anni lavora, come libera professionista, presso l’Ematologia del Policlinico di Modena per l’AIL, Sezione Luciano Pavarotti. La web serie di Guido Speranza, con puntate settimanali, ha come obiettivo quello del Tutorial che conduce le persone lungo un percorso introspettivo, attraverso le parole del protagonista e gli input scritti che appaiono sullo schermo.Il progetto “io GUIDO la SPERANZA” prevede anche la rappresentazione di Info-Spettacoli su problematiche legate alla malattia.

MODENA. Guido Speranza è più di un semplice personaggio di fantasia: è un progetto che si esprime nel concetto “io GUIDO la SPERANZA”, propria e altrui.

È stato ideato e scritto da Lisa Galli, psicologa-psicoterapeuta, che da oltre 15 anni lavora, come libera professionista, presso l’Ematologia del Policlinico di Modena per l’AIL, Sezione Luciano Pavarotti.

“Tutti siamo chiamati a Guidare la nostra Speranza quando dobbiamo superare i traumi della vita, siano malattie, separazioni, lutti, delusioni professionali, tradimenti, ecc. Tutti, però, siamo anche chiamati ad aiutare gli altri a Guidare la loro Speranza, sia come professionisti della cura, che come genitori, educatori, amici, genitori, parenti, ecc.” ci racconta la dottoressa Galli.

“Non è semplice sostenere gli altri nelle difficoltà, ma diventa necessario educare e educarsi a trovare in sé la forza necessaria per andare oltre alle difficoltà del momento, attivando l’ormai nota Resilienza: questo è l’obiettivo del progetto “io GUIDO la SPERANZA”.

Guido Speranza è nato come un personaggio del primo blog di Lisa Galli (www.quandolavitacambiacolore.com) per diventare unico protagonista del Blog della Gazzetta di Modena, (http://galli-modena.blogautore.repubblica.it ), ed ora è un luogo virtuale (www.guidosperanza.com) dove le persone possono sia trovare spunti di riflessione, grazie alla web serie del protagonista, sia informazioni che riguardano i diritti del malato e della sua famiglia.

Lisa Galli, dalla sua esperienza professionale, ha colto la necessità di smuovere la sensibilità degli stakeholder (qua inteso come l’insieme delle persone che fanno parte del mondo del Curarsi), sulla necessità di informare dei diritti, e imparare a tutelarli, perché questo “possa diventare parte importante del Percorso di Cura”.

La web serie di Guido Speranza, con puntate settimanali, ha come obiettivo quello del Tutorial che conduce le persone lungo un percorso introspettivo, attraverso le parole del protagonista e gli input scritti che appaiono sullo schermo.

Il progetto “io GUIDO la SPERANZA” prevede anche la rappresentazione di Info-Spettacoli su problematiche legate alla malattia.

Gli Info-Spettacoli sono un format inventato da Lisa Galli e vengono costruiti ad hoc, a seconda della città in cui vengono rappresentati, per passare informazioni pratiche ed emotive. Sono da intendersi Spin-off del personaggio Guido Speranza che dal web entra nel mondo reale mostrandosi fisicamente in Teatro.

L’originalità degli Info-Spettacoli è sia nei contenuti che nella forma, perché i protagonisti sono o attori o i veri professionisti del settore che intervengono nel mondo della Cura: medici, patronati, aziende, operatori sociali, centri per l’impiego, ecc.

A Modena, grazie a Ail Modena e a Modenamoremio, è già andato in scena due volte l’Info-Spettacolo “Il Lavoro che Cura”. Il 6 ottobre sarà rappresentato a Reggio Emilia per la Fondazione Grade presso l’Auditorium Credem.

Guido Speranza è interpretato dal musicista e attore Rossano Gentili che ha anche composto le musiche che accompagnano la lettura. La regia e la post-produzione sono di Fausto Marzo. L’immagine di Guido Speranza è stata realizzata dalla fantasia della grafica Rossana Vandelli.


 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik