Quotidiani locali

Pizze, Modena sfida Benevento

Il senatore Vaccari interviene nella diatriba per la capitale del prodotto surgelato

MODENA.  Modena contro Benevento per diventare la patria della pizza surgelata. Accade infatti che la multinazionale Nestlè presenti il piano di sviluppo della produzione per la pizza surgelata Buitoni nel mondo e si parli della nascita di un hub internazionale della pizza surgelata nel beneventano.

Ma già a Modena con l’azienda Italpizza ci sono i presupposti per potersi fregiare del titolo di capitale della pizza surgelata e l’annuncio proveniente dal Sannio provoca la reazione del senatore Pd Stefano Vaccari, capogruppo in commissione ambiente, che richiama il governo «a frenare chi oggi magnifica il super hub nel Sannio».

Vaccari ricorda che grazie a Italpizza «a Modena esiste già il primo polo di produzione nazionale e che la sua proprietà prevede di investire 50 milioni di euro tra il 2017 e il 2019 per ampliare la produzione, con la conseguente creazione di centinaia di posti di lavoro. Italpizza infatti ha deciso di aggiungere una linea di produzione nell'attuale stabilimento». A Italpizza (nella foto) lavorano 750 persone, nel 2016 il gruppo ha venduto 85 milioni di pizze e nel 2018 si punta ad arrivare addirittura a quota 90. Se si sommano i prodotti a marchio Italpizza e quelli "private label", la stessa Italpizza risulta il primo produttore.

«La Nestlè - prosegue invece il senatore- è al secondo posto a marchio. Al momento solo la Regione Emilia-Romagna si è messa a disposizione per facilitare

e sostenere l'impresa. Purtroppo l'esecutivo, pur sollecitato, sembra intento a guardare altrove. Mi metterò in contatto al più presto con il sottosegretario al ministero dell'economia De Michelis - ha concluso Vaccari - per rappresentare l'intera situazione».


 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista