Quotidiani locali

A Modena baby teppisti bloccano le auto che passano di sera

Modena, al Villaggio Giardino l’allarme lanciato da residenti che transitano in via Cannizzaro: «Stanno in mezzo con aria di sfida, cercano di aprire le portiere. Abbiamo paura»

MODENA Villaggio Giardino, dopo i ladri negli appartamenti e nei garage, i saccheggi nelle auto e un iniziale giro di spaccio, adesso ci sono i bulli che cercano di bloccare le auto che passano in strada. Per ora non ci sono stati episodi di aggressioni, di violenza diretta nei confronti degli automobilisti e passeggeri annessi, ma si tratta comunque di un fenomeno che è stato segnalato alle forze dell’ordine e che sta preoccupando non poco i residenti in zona. Siamo in via Cannizzaro, nel tratto dove si intersecano le vie Keplero e Galilei: come segnala un diretto interessato: «qui da qualche giorno si è insediato un gruppo di bulletti nordafricani tra i 12 e 15 anni che si diverte a sostare in mezzo la strada, nelle ore serali o comunque con scarso traffico»,

LA BABY GANG Questi baby teppisti «bloccano il passaggio alla macchina, ti guardano con aria di sfida è girano intorno all'auto e in alcuni casi hanno anche cercato di aprire le portiere». Una specie di casello effettuato da questi “guerrieri della notte” molto, molto in erba che crea disagio e paura. Chi è stato fermato ha reagito verbalmente, frenando e poi cercando di accelerare per allontanarsi , come poteva, dal gruppetto. Non ci sono stati per ora calci alle portiere o finestrini rotti, un assalto cioè sfociato in un’azione vera e propria al fine di derubare, di rapinare o, peggio, di picchiare qualcuno solo per il folle desiderio di farlo: chi passa oltre a rimanere sorpreso spesso non sa come reagire ma la situazione potrebbe prima o poi precipitare.

«Ovviamente fermano le macchine che hanno a bordo una o due persone - racconta il residente - Il fatto è già stato segnalato alle forze dell’ordine da più persone. A me questa cosa è successa l’altra sera così come è accaduta al suocero di un mio amico col nipotino piccolo in auto che si è preso comprensibilmente un bello spavento pochi giorni fa».

L'ABBANDONO In sostanza, dicono in zona, è più che necessario che intervenga qualche Volante, qualche equipaggio di carabinieri e della polizia municipale, il cui comando è a qualche centinaio di metri. Questa zona del Villaggio Giardino, che gravita sul parco del piazzale Guido Rossa, “paga” in termini di sicurezza e cattive frequentazioni la chiusura, ormai decennale, della parrocchia di Maria Immacolata, che è stata inglobata nella nuova parrocchia di Gesù Redentore. Lo stabile è abbandonato, il campo di calcio è “morto”, il capannone ha dato rifugio a sbandati e clandestini.

manca un centro di aggregazione, l’intera area è praticamente al buio, l’illuminazione è al minimo. Nuovi insediamenti? I muri sono della Curia, il terreno del Comune e ci sono antichi vincoli: dovrebbero insediarvi le comunità protestanti ma il progetto non va in porto.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie