Quotidiani locali

Formigine, accertato un caso di chikungunya a Casinalbo

Da stanotte partono gli interventi di disinfestazione

FORMIGINE. L’Azienda USL di Modena ha accertato un caso di chikungunya per un residente di Casinalbo.

Il Comune di Formigine ha di conseguenza attivato il piano di emergenza sanitaria (si ricorderanno le polemiche di questi giorni a Roma).

I cittadini vengono informati che a partire dalla mezzanotte di oggi (giovedì 14/09/2017) la ditta SIREB Sas effettuerà per conto del Comune un intervento di disinfestazione nella zona interessata (Via Venturi dal n° 6 al _22_(pari) e dal n° 5 al _23_(dispari); Via Malatesta dal n° 4 al 8 (pari) e dal n° 3 al 15 (dispari); Via Wiligelmo dal n° 2 al 20_(pari); Via Montecuccoli dal n° 2 al _4_(pari) e dal n° 1 al _9_(dispari), Via N. Dell’Abbate dal n° 1 al _3_(dispari)

Nell’area interessata dalla irrorazione con prodotti disinfestanti. L'Ausl consiglia "di restare in casa, durante il periodo del trattamento, con finestre e porte ben chiuse; trattenere all’interno delle abitazioni gli animali domestici che normalmente vengono lasciati in giardino, per un periodo di almeno 8 ore successive al trattamento; allontanare i bambini, anziani, persone con problemi respiratori o allergici, a scopo cautelativo, durante l’irrorazione del prodotto; i prodotti dell’orto o delle piante da frutto, qualora non possano essere protetti da teli impermeabili, non devono essere consumati; in caso di contatto accidentale con il prodotto, degli occhi, lavare abbondantemente con acqua e consultare un medico".

Per ulteriori informazioni, i cittadini possono rivolgersi al referente per la ditta SIREB Sas negli orari d’ufficio).

Dal portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La chikungunya - precisa la nota del Comune - è una malattia virale caratterizzata da febbre acuta e trasmessa dalla puntura di zanzare infette. In Europa nell'agosto 2007 sono stati notificati i primi casi in Emilia Romagna.

Dopo un periodo di incubazione di 3-12 giorni, si manifesta una sintomatologia simil-influenzale che include febbre alta, brividi, cefalea, nausea, vomito e soprattutto importanti artralgie. Il tutto si risolve

spontaneamente, in genere in pochi giorni, ma i dolori articolari possono persistere anche per mesi. Le complicanze più gravi sono rare. Il virus responsabile della chikungunya appartiene alla famiglia delle togaviridae, del genere degli alphavirus. È trasmesso dalle zanzare del genere Aedes.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie