Quotidiani locali

Il Meucci dice addio alle aule container: ecco la nuova scuola

Taglio del nastro con Bonaccini, sindaco e vertici provinciali Investiti 3,5 milioni per sistemare gli edifici di tutta l’Unione

Come promesso, si è concluso entro l’avvio dell'anno scolastico e inaugurerà questa mattina, l’ampliamento dell'istituto Meucci. Realizzato dalla Provincia in un’area attigua alla sede storica di via dello Sport, l’intervento - che ha avuto un costo di oltre due milioni di euro finanziati per 1,5 milioni dal Governo, per 450mila euro dalla Provincia e per oltre 90mila euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi - ha dotato la scuola di 14 nuove aule e tre laboratori che sostituiranno i moduli prefabbricati utilizzati fino a poco tempo fa e che ora saranno in grado di soddisfare le esigenze di un istituto arrivato a oltre mille studenti iscritti. Alle 11 cerimonia di inaugurazione con anche il presidente della Regione, Stefano Bonaccini.

Questo non è che uno dei tanti cantieri di manutenzione straordinaria programmati, attivati o terminati negli edifici scolastici dell’Unione, per un ammontare di spese nel 2017 stimato intorno a 1,9 milioni di euro. Tra questi, i nidi d’Infanzia Pettirosso, Pollicino, La Tartaruga e Scarabocchio, per i quali è in fase di chiusura l’ottenimento dei Certificato Prevenzione Incendi, che il nido Pollicino di Quartirolo ha già conseguito.

Alla scuola d’infanzia Acquerello di Cortile, invece, si è riqualificato il cortile esterno con il rifacimento della zona asfaltata, mentre internamente a giorni si provvederà all’installazione di pale nel salone e al tinteggio dell'aula motoria. Per quanto riguarda le scuole primarie Pertini e Verdi e dell’infanzia Andersen e Arca di Noè, sono stati realizzati interventi di elettrificazione dei cancelli d’ingresso pedonali, in alcuni casi anche con l’installazione di videocamere.

Alla primaria Marianna Saltini, si sono conclusi i lavori per il risanamento del calcestruzzo delle pareti esterne e il rifacimento delle zone più deteriorate del pavimento esterno.

La scuola media Focherini attende per ottobre il primo stralcio di lavori per il rifacimento della copertura che, in questa prima fase, interesserà tutto il piano terra. Sono, invece, già iniziati i lavori sugli interni della succursale della scuola media Pio e della primaria Fanti: il cantiere continuerà per tutto l’anno scolastico per la copertura del cortile interno, la creazione di una palestra e di una sala riunioni e la risistemazione degli spazi nell’ambito del Programma
di valorizzazione di Palazzo Castelvecchio che ospita le due scuole. Infine, la primaria Gasparotto di Fossoli, dove sono allo stato di progettazione l’ampliamento della struttura esistente, la ristrutturazione interna e opere di manutenzione straordinaria per il rifacimento dei bagni.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik