Quotidiani locali

pavullo 

Unione, il segretario in bilico ma il centrodestra fa scudo

PAVULLO . «Sono irragionevoli e senza fondamento le motivazioni della richiesta di dimissioni del segretario Giampaolo Giovanelli avanzata dal consigliere di centrosinistra Fabio Ballotti». Così il...

PAVULLO . «Sono irragionevoli e senza fondamento le motivazioni della richiesta di dimissioni del segretario Giampaolo Giovanelli avanzata dal consigliere di centrosinistra Fabio Ballotti». Così il capogruppo di opposizione di centrodestra Massimo Chichi ribatte sui fatti del tumultuoso Consiglio dell’Unione di lunedì, dove il parere del segretario sull’inclusione del Consorzio Valli del Cimone nell’elenco delle partecipate (che avrebbe comportato un’approfondita analisi della situazione finanziaria) è stato “clamorosamente” disatteso dalla maggioranza.

Ma più che sul parere tecnico, la richiesta di dimissioni era stata avanzata da Ballotti per gli interventi di Giovanelli in Consiglio. «Giovanelli è intervenuto a ragione per illustrare il suo parere tecnico - sottolinea Chichi - e lo ha fatto solo dopo aver chiesto autorizzazione al presidente del Consiglio Norberto Nardini, che dirigeva i lavori. Gli avrei chiesto io di leggere quel parere, in ogni caso. Il clima ostile si è manifestato subito con la reazione scomposta del presidente dell’Unione Leandro Bonucchi, che ha preso la parola anticipando Nardini. E questo ha dato il via ad altri commenti sulla stessa linea dei consiglieri Pd».

Secondo Chichi, Giovanelli ha fatto bene in chiusura a dire no all’intervento del sindaco di Sestola: «Era un’infrazione al regolamento: giustamente si è rifiutato di compierla dicendo che piuttosto sarebbe uscito dall’aula».

Per Chichi invece «il fatto grave e sostanziale è che il punto su Valli sia stato portato in Consiglio nonostante il voto contrario di alcuni sindaci in Giunta, cosa già grave in sé, e in più col parere negativo, oltre che del segretario, dell’ufficio finanziario e del revisore».

L’episodio è rivelatore di un malessere più generale che si respira in Unione: «Il centrosinistra - nota Chichi - sta gestendo l’Unione a colpi di maggioranza, come non è mai avvenuto. E non è certo consono a un ente proiettato alla gestione associata dei servizi fondamentali».

«È curioso che di
fronte a un parere non in linea il centrosinistra chieda subito le dimissioni del segretario - commenta Marco Caiumi, sempre dal fronte dell’opposizione - E poi perché chiederle? Se credono di avere sufficienti elementi di contestazione, siano loro a licenziare Giovanelli». (d.m.)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon