Quotidiani locali

Addio alla giovane mamma di Carpi e i familiari donano gli organi

La 28enne Angela Sicheri stroncata da un malore nella sua casa di Quartirolo. Lascia anche una bimba di appena un anno. Lutto in città e a Medolla 

CARPI Una vita spezzata da un arresto cardiaco improvviso. Se n’è andata così Gioconda Sicheri, detta “Angela”, a soli 28 anni, a causa di un malore che l’ha strappata all’affetto del marito Roberto Marano, conosciuto nel mondo sportivo perché arbitro di volley, a quello della piccola Daniela, che ha compiuto appena un anno l’8 ottobre, e ai familiari della giovane mamma, che vivono a Medolla.

La 28enne si è sentita male nella sua abitazione, vicina a Quartirolo, nella parte sud di Carpi. Purtroppo a nulla sono serviti i tentativi di rianimarla. E a parenti e amici non è rimasto che fare i conti con una tragedia che mai nessuno avrebbe voluto immaginare o trovarsi a sopportare. A testimoniare la natura generosa di Angela c’è il nobile gesto predisposto dai familiari: l’espianto degli organi. Il voler aiutare qualcuno donando qualcosa di sé.

Il funerale, curato dalle Onoranze funebri San Martino di Formigine, è stato celebrato venerdì scorso nella parrocchia di Quartirolo, da don Fabio Barbieri, insieme a coloro che hanno voluto bene a questa ragazza la cui giovane vita è stata troncata troppo presto.

«Abbiamo letto insieme alcuni brani della Bibbia. Una suora che conosceva Angela ha poi pronunciato con affetto una preghiera e anche altri parenti hanno voluto ricordarla con amore - commenta don Fabio Barbieri - Avevo incontrato Angela in occasione del battesimo della figlia Daniela, nel gennaio scorso. Abitava nel territorio della nostra parrocchia. Di fronte a tragedie come questa la commozione è davvero tanta. È struggente».

Al termine del funerale, la salma è stata benedetta dai religiosi della parrocchia di San Giacomo Roncole nel territorio di Mirandola. «I suoi genitori si sono recati da

noi anche stamattina - dicono dalla parrocchia della Bassa - Noi ci siamo occupati della benedizione della salma una volta arrivata qui. Non ci sono parole per esprimere il nostro dolore di fronte a una morte così precoce e improvvisa».

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista