Quotidiani locali

il viaggio 

Monica Benatti verso l’India insegnando italiano e cucito

SAN FELICE. «Ho sempre avuto fin da ragazza un grande interesse e amore per l'India, ho iniziato a praticare meditazione circa 30 anni fa, mi sono curata spesso con l'Ayurveda (l'antica medicina...

SAN FELICE. «Ho sempre avuto fin da ragazza un grande interesse e amore per l'India, ho iniziato a praticare meditazione circa 30 anni fa, mi sono curata spesso con l'Ayurveda (l'antica medicina indiana), ho imparato e praticato il massaggio ayurvedico, e sono sempre stata attratta da questa antica cultura – racconta Monica Benatti, 51 anni, originaria di San Biagio di San Felice sul Panaro, che nella vita svolge la professione di naturopata da 20 anni – Tre anni fa sono partita da sola, per arrivare in Rajasthan come volontaria in una scuola, dove ho insegnato matematica e ho fatto animazione con i bambini più piccoli. Al mattino ero impegnata nelle attività scolastiche, nel pomeriggio mi prendevo cura degli studenti che vivevano nell'ostello interno alla scuola, li massaggiavo, cucivo i loro vestiti, pulivo le loro stanze, giocavo con loro. Quando arrivi in queste zone rurali –spiega Monica - rimani sconvolta dalla povertà, i bambini si ammalano spessissimo a causa di gravi carenze nutrizionali, gli spostamenti sono molto difficili. L'ospedale più vicino è a 50 km di distanza». A dicembre Monica partirà come volontaria per un mese, tornando in questi luoghi a cui è così legata: «Quest'anno il progetto è di insegnare marketing ed italiano ai ragazzi più adulti. Nel pomeriggio terrò dei corsi per le donne del villaggio, insegnerò loro i massaggi, a fare le torte, le marmellate, e tutto quello che sarà necessario. Verrà con me una brava stilista che ha lavorato per una grande firma, lei terrà un corso di cucito, in modo da rendere autonome le donne più povere: al corso parteciperanno le donne vedove, così oltre a poter confezionare abiti per i loro figli, potranno confezionarli anche
per altri, in modo da crearsi un minimo di reddito. Questa stilista insegnerà loro a confezionare anche borse da donna. Fino a metà novembre farò raccolta fondi, per poter acquistare in loco 15 macchine da cucire, in modo che quando arriveremo sarà tutto pronto per il corso. (l.s.)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon