Quotidiani locali

Modena. "Maserati, nessuna notizia di nuovi modelli"

L'allarme sul futuro dello stabilimento viene rilanciato dai sindacati dopo l'incontro in Comune a Modena con  le istituzioni

MODENA. Sul futuro dello stabilimento Maserati di viale Ciro Menotti, "ancora nessuna notizia sui nuovi modelli da produrre a Modena". E' quanto sostiene, in una nota, la Fiom-Cgil di Modena alla luce dell'incontro avvenuto tra sindacati e rappresentanti delle istituzioni per fare il punto sulle prospettive produttive dello stabilimento modenese della casa automobilistica.
Al summit in Comune a Modena, viene spiegato, erano presenti l'assessore regionale alle Attività Produttive, Palma Costi; il sindaco, Gian Carlo Muzzarelli e le organizzazioni sindacali Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil e Fismic di Modena.
Il faccia a faccia, si legge nella nota, "è stato utile per lo scambio di informazioni, ma non ha sciolto il nodo di quali possibili nuovi modelli di auto verranno prodotti nello stabilimento modenese. Infatti, sia istituzioni che sindacati non sono a conoscenza se e quali modelli verranno allocati a Modena a marchio Maserati, e questa incertezza permarrà sino a marzo 2018 quando dovrebbe essere presentato il piano complessivo dei nuovi modelli da allocare negli stabilimenti Maserati in Italia".
Sindacati e istituzioni si sono dati appuntamento a riaggiornarsi entro febbraio 2018. "La Fiom-Cgil  - prosegue la nota - ritiene indispensabile che a Modena vengano portati uno o più modelli in grado di garantire il mantenimento dell'attività produttiva

e dell'occupazione dei circa 300 lavoratori diretti alla produzione attualmente in forza. La necessità di continuare a produrre modelli Maserati a Modena - conclude la Fiom-Cgil - è anche funzionale all'importante implementazione del centro di progettazione avvenuta in questi mesi".

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista