Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tutti gli alberghi esauriti per il torneo di scacchi

VIGNOLA . Oltre 200 scacchisti provenienti da diversi paesi del mondo, molti hotel della zona con il “tutto esaurito” e tanta curiosità anche tra i non addetti ai lavori sono le “prime mosse” che...

VIGNOLA . Oltre 200 scacchisti provenienti da diversi paesi del mondo, molti hotel della zona con il “tutto esaurito” e tanta curiosità anche tra i non addetti ai lavori sono le “prime mosse” che saltano all’occhio per il primo torneo internazionale di scacchi “Città di Vignola”, che ha preso il via ieri.

Per la verità, già giovedì la manifestazione ha avuto una curiosa anteprima, con l’arrivo dei primi ospiti e la presenza del sindaco, Simone Pelloni, che si è cimentato in una partita a sca ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VIGNOLA . Oltre 200 scacchisti provenienti da diversi paesi del mondo, molti hotel della zona con il “tutto esaurito” e tanta curiosità anche tra i non addetti ai lavori sono le “prime mosse” che saltano all’occhio per il primo torneo internazionale di scacchi “Città di Vignola”, che ha preso il via ieri.

Per la verità, già giovedì la manifestazione ha avuto una curiosa anteprima, con l’arrivo dei primi ospiti e la presenza del sindaco, Simone Pelloni, che si è cimentato in una partita a scacchi con il Maestro Internazionale filippino Virgilio Vuelban.

Oggi, presso le sale del Palazzo Barozzi e presso le Sale della Meridiana del castello il torneo proseguirà, con inizio fin dalle 9.30 del mattino. Organizzato dallo storico Club 64 di Modena, affiliato alla Federazione Scacchistica Italiana dal 1987, il torneo vede sfidarsi appunto oltre 200 scacchisti provenienti dall'Italia e dall'estero, suddivisi in tre tornei a seconda del punteggio “Elo” (una sorta di ranking del mondo degli scacchi) acquisito. Il “Torneo A” ha così in gara chi ha un punteggio Elo maggiore di 1900, il “Torneo B” prevede il confronto tra chi è ricompreso fra i 1600 e i 1900 Elo, il Torneo C è aperto a chi ha punteggio Elo inferiore a 1600.

«Abbiamo invitato - spiega il vignolese Carlo Alberto Cavazzoni, uno dei Maestri di scacchi organizzatori del torneo - numerosi giocatori tra i migliori al mondo. Con questa manifestazione, peraltro, abbiamo voluto rievocare lo splendore scacchistico vignolese della fine del Cinquecento, quando la città delle ciliege ospitò il Maestro Internazionale Giulio Cesare Polerio, allenatore del Marchese Boncompagni, allora signore di Vignola. Il nostro obiettivo - conclude Cavazzoni - è rendere questo torneo un appuntamento fisso per Vignola, tanto da fare diventare la “città delle ciliegie” anche “città degli scacchi”. E domani si replica.