Quotidiani locali

L’emergenza sisma prorogata al 2020 E assunzioni favorite

Il decreto fisco aggiunge altri tre anni per la ricostruzione Per gli interinali che lavorano nei Comuni concorsi riservati

Con una ricostruzione che realisticamente presenta ancora parecchi fronti aperti, il sistema istituzionale, pressato da associazioni di categoria e di cittadini dà risposte normative. Da un lato - per l’appunto - viene prorogata l’emergenza. Dall’altro, facendo fronte alle pesanti polemiche dei mesi scorsi sugli interinali del sisma, viene data loro la possibilità, a certe condizioni, di sostenere un concorso “privilegiato”. Sono questi i più rilevanti contenuti del cosiddetto Decreto legislativo Fisco, approvato ieri al Senato. Il provvedimento prende in considerazione gli ultimi terremoti italiani, e ad esempio per il terremoto del Centro Italia sospende fino al 2020 le rate dei mutui per le attività economiche e per le prime case inagibili o distrutte localizzate in una zona rossa.

C’è anche la norma “Salva Peppina”, la 95enne di San Martino di Fiastra vittima del terremoto, sfrattata dalla sua casetta di legno in provincia di Macerata, perché priva della licenza edilizia. Viene introdotta una norma di manica larga, che consente di non demolire entro 90 giorni le case costruite “in edilizia libera” per “obiettive esigenze contingenti e temporanee”.

Nel provvedimento anche norme specifiche per il sisma emiliano: lo stato di emergenza è stato di nuovo prorogato, stavolta fino al 31 dicembre 2020. A più di tre anni, insomma, per uscire dall’emergenza.

La proroga vale per un cratere ridotto a partire dal 2 gennaio 2019, come già deciso dalla Conferenza istituzionale dell’Emilia Romagna. I Comuni modenesi interessati dalla proroga sono Bastiglia, Bomporto, Camposanto, Carpi, Cavezzo, Concordia sulla Secchia, Finale, Medolla, Mirandola, Novi, Ravarino, San Felice, San Possidonio, San Prospero e Soliera.

Accolto l’emendamento che introduce la possibilità per le Amministrazioni di indire, nel triennio 2018-2020, «procedure concorsuali riservate per il personale assunto in connessione all’emergenza e alla ricostruzione che risulti titolare di un contratto di lavoro flessibile e che, al dicembre 2017, abbia prestato almeno tre anni continuativi di attività presso l’Amministrazione che bandisce il concorso».

Argomento spinoso, sul tema le posizioni sono divergenti.

«Questa norma è solo una parte delle richieste che, con nostri emendamenti alla Legge di bilancio, abbiamo avanzato in materia di personale delle Pubbliche amministrazioni impegnate nella ricostruzione. Gli emendamenti alla Legge di bilancio cominceranno ad essere vagliati dalla Commissione Bilancio del Senato dalla prossima settimana. Vigileremo affinché le zone colpite dal sisma possano avere le risorse
e gli strumenti adeguati alle necessità della ricostruzione. La sensibilità del Governo in materia è confermata dal fatto che, per la prima volta, la bozza di Legge di bilancio conteneva già provvedimenti per il nostro cratere sismico», garantisce il senatore del Pd, Stefano Vaccari.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik