Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena, scossa di terremoto avvertita in città

Secondo i rilevamenti dell'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia epicentro in provincia di Parma:due le scosse, alle ore 13.10 e alle ore 13.37, rispettivamente con magnitudo 3.3 e 4.4,

MODENA. Una scossa di terremoto è stata avvertita distintamente da parecchi modenesi soprattutto quelli residenti ai piani alti alle 13.37 di oggi, 19 novembre.

Secondo i dati riportati dall'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia il sisma ha avuto una magnitudo di 4.4 con epicentro Fornovo di Taro, Parma, ma sono stati in tanti, anche a Modena e a Reggio Emilia, ad accorgersi della scossa. Non si segnalano dan ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA. Una scossa di terremoto è stata avvertita distintamente da parecchi modenesi soprattutto quelli residenti ai piani alti alle 13.37 di oggi, 19 novembre.

Secondo i dati riportati dall'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia il sisma ha avuto una magnitudo di 4.4 con epicentro Fornovo di Taro, Parma, ma sono stati in tanti, anche a Modena e a Reggio Emilia, ad accorgersi della scossa. Non si segnalano danni a persone. In precedenza se ne era verificata un'altra di instensità 3.3

Nessuna segnalazione di danni, al momento, a persone o cose è stata fatta in seguito alle due scosse di terremoto avvenute nel parmense. Lo conferma il Dipartimento della protezione civile. «A seguito degli eventi sismici registrati dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, in provincia di Parma, alle ore 13.10 e alle ore 13.37, rispettivamente con magnitudo 3.3 e 4.4, la Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile - si legge in una nota - si è messa in contatto con le strutture locali del Sistema nazionale di protezione civile. Dalle verifiche effettuate, gli eventi - con epicentro tra i comuni Fornovo di Taro, Varano dè Melegari e Terenzo - sono risultati avvertiti dalla popolazione, ma non sono stati segnalati al momento danni a persone o cose».

L'area colpita oggi dal terremoto «è una zona sismica, anche se dall'analisi storica non risultano terremoti di magnitudo superiore a 6», ha osservato Amato. La zona immediatamente vicina a Parma ha invece risentito in passato dei forti terremoti avvenuti nell'Appennino emiliano e nella Garfagnana, probabilmente sia per la vicinanza, sia per l'effetto di amplificazione dovuto alla natura sedimentaria del terreno, nello strato più superficiale.

Su Parma «l'intensità» delle scosse di terremoto di magnitudo 3.3 e 4.4 con epicentro «nell' Appennino» intorno a Fornovo di Taro e Varano dè Melegari  «nell' Appennino»
è stata percepibile ma non di particolare rilievo al momento. Siamo in contatto con il centro regionale di protezione civile per ulteriori aggiornamenti. La situazione è in corso di monitoraggio«. È quanto scrive, sulla sua pagina Facebook, il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti.

 

La scossa di terremoto con epicentro a Fornovo di Taro è stata avvertita nettamente in tutta la provincia di Parma, con molti cittadini che sono scesi in strada, ma al momento non ci sono segnalazioni di danni a persone e cose. Molte le telefonate ricevute dai Vigili del Fuoco, ma non ci sono interventi in atto. Buona parte della popolazione ha avvertito anche una scossa precedente di magnitudo 3.3 delle 13.10 registrata con epicentro a Varano dè Melegari sempre nel Parmense