Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena, Vasco, l’emozione infinita

Sul grande schermo Modena Park cattura la platea e c’è anche spazio per la città

Modena Park, l'emozione dell'anteprima al Victoria

MODENA. A cinque mesi esatti dal quel giorno indimenticabile, arriva al cinema “Vasco Modena Park – Il film”. Una ragazza in primo piano in attesa del live, le urla della gente, le braccia di Vasco alte, come se volessero toccare il cielo sul Parco Ferrari, su Modena, diventata l'accoglienza, la felicità e soprattutto la città che ha accolto i 225mila pa ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Modena Park, l'emozione dell'anteprima al Victoria

MODENA. A cinque mesi esatti dal quel giorno indimenticabile, arriva al cinema “Vasco Modena Park – Il film”. Una ragazza in primo piano in attesa del live, le urla della gente, le braccia di Vasco alte, come se volessero toccare il cielo sul Parco Ferrari, su Modena, diventata l'accoglienza, la felicità e soprattutto la città che ha accolto i 225mila partecipanti. Poi ancora la Ghirlandina, il palco, la band, mentre l'emozione sale e culmina, come il battito del cuore in sottofondo all'immensa e unica immagine di Modena Park visto dall'alto. Questi i primi frame del film, distribuito da QMI Stardust e diretto da Giuseppedomingo Romano in arte “Pepsy Romanoff” che subito ci riportano a quel primo luglio, dove la nascita del grande sole alle spalle di Vasco ha segnato l'inizio del live.

«Le canzoni di Vasco non sono per tutti perché non sono da sottofondo, sono delle cose che quando le ascolti ti arrivano dentro, pugni anche nello stomaco». Ed è proprio così, chiunque di noi possiede una canzone, due o più di Vasco, custodita nel cuore e nella mente, parole che a volte ci emozionano, a volte ci fanno piangere e a volte, è vero, sono pugni nello stomaco ma questa è la sua forza, arrivare al cuore della gente. Quello di Modena Park ne è stato l'esempio, uniti contro la paura, dove solo l'amore urlato forte può essere l'antidoto e dove lo è stato. Vasco poi racconta anche della sua Zocca, quando ai tempi era solo un ragazzo che andava a scuola a Modena e amava la musica.

Modena Park: sale esaurite al Victoria e pubblico entusiasta

Vasco parla anche della sua band e un pensiero finale arriva anche per la tanto amata Sally: «Scrivendo Sally ad un certo punto pensavo alla vita e quindi la vita è un brivido che vola via poi è tutto un equilibrio sopra la follia. Lì ho pensato che potesse andare per me ma mai avrei pensato che tanti altri provassero la stessa sensazione, sono rimasto allibito». Il film è un susseguirsi di racconti che si alternano al concerto, Vasco ama il suo pubblico e lo dimostra perché ama scrivere e cantare quello che sente, un uomo che ha preso la vita come una sfida, che scrive canzoni per emozionare.

Nel film ovviamente c'è Modena ma non solo il parco Ferrari.. L'elogio finale del regista è un grande omaggio alla nostra città che va a chiudere due ore e mezza di pura vita. Il film a Modena è stato proiettato ieri sera in anteprima al Cinema Raffaello e al Victoria Cinema dove sarà disponibile anche il 4 e 5 dicembre. Al Victoria sono stati tanti i presenti che non hanno voluto perdere l'occasione di vedere il film in anteprima. Papà e figlia in fila per entrare in sala, Giuliano e Sara Campani non vedono l'ora di vedere il film: «Lo seguo da sempre – commenta felicissimo Giuliano - dalla data zero fino a adesso. Con Modena Park sono tornato giovane di 30 anni». Una grande passione che ha trasmesso alla figlia: «L'emozione è tanta e sono già quasi commossa per questo evento». I fan di Vasco sono davvero tanti, come la modenese Simona Frigieri: «Spero di vivere almeno una parte di quelle emozioni – racconta rivivendo l'esperienza del Modena Park - quella sera sarà irripetibile, una dimensione surreale che ricorderò sempre». Tra i tanti anche la giovanissima Beatrice Morandi, al concerto insieme alla famiglia: «I miei genitori sono fan di Vasco da sempre e mi hanno trasmesso questo amore». Presenti in sala anche il sindaco Muzzarelli che ha ringraziato Modena e i modenesi e alcuni organizzatori del concerto.