Quotidiani locali

polinago 

«Punto nascite, Polinago reagisca»

Simona Magnani incalza. Tomei: «Restiamo uniti, Pavullo che fa?»

POLINAGO . Anche Tomei è chiamato a fare una mossa come quella di Campi sul punto nascite di Pavullo. A chiederglielo è la capogruppo di opposizione Simona Magnani, che ha presentato una mozione per spingere il sindaco di Polinago a chiedere al Ministero un riesame della deroga bocciata il 4 ottobre, così come ha fatto mercoledì il sindaco di Fiumalbo.

Magnani riprende lo stesso documento di Maria Cristina Bettini (comitato “Salviamo l’ospedale) che evidenzia gli errori chilometrici e i fattori trascurati nella richiesta di deroga avanzata a luglio dalla Regione: viabilità critica, non copertura dell’Alto Appennino con un sistema di emergenza urgenza da norma regionale, bacino d’utenza dell’ospedale sottovalutato.

«Tutti elementi oggettivi inconfutabili di difficoltà - scrive la Magnani - nel garantire un trasporto in sicurezza in emergenza ostetrica di mamma e neonato verso strutture di primo e secondo livello». Aspetti che anzi «possono costituire elementi di rivalutazione del parere in oggetto». Da qui richiesta che anche Tomei presenti istanza di riesame.

«Io ero in Provincia col sindaco di Pavullo quest’estate a chiedere la deroga (se ci fossero stati i presupposti per presentarla) per il punto nascite, sostenendola quando era ora - ricorda Tomei - e credo
che su questa questione il territorio debba mantenere una linea comune. Mi chiedo quindi se anche lui è pronto a presentare questa istanza di riesame, in qualità di sindaco capodistretto. Non ho Consigli comunali imminenti in cui discutere della cosa: valuterò il da farsi». (d.m.)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon