Quotidiani locali

palagano 

«Maltempo, serve più attenzione di tutti»

PALAGANO . «È nevicato e siamo rimasti senza luce, è piovuto e siamo rimasti senza luce, è venuto il vento e siamo rimasti senza luce: è sotto agli occhi di tutti che c’è un problema in montagna, e...

PALAGANO . «È nevicato e siamo rimasti senza luce, è piovuto e siamo rimasti senza luce, è venuto il vento e siamo rimasti senza luce: è sotto agli occhi di tutti che c’è un problema in montagna, e va affrontato». Così il sindaco Fabio Braglia, alla luce dell’ultima ondata di disservizi. «Una volta - ricorda - Enel aveva 7-8 dipendenti in pronto intervento in zona, oggi sono 3. Ne arrivano dalla pianura nell’emergenza, ma non può essere la stessa cosa».

La dinamica è indicativa di una mancata attenzione al territorio: «La montagna è vista come un peso, non una risorsa - sottolinea - ma le conseguenze sono evidenti anche per chi vive in pianura, come abbiamo visto in questi giorni. Se non si aiuta chi sta qui, cresceranno le mancate manutenzioni e finiranno tutte nella piena del fiume di turno, con allarme generale per il suo passaggio in pianura. Non può andare avanti così: io mi batterò per cambiare questo stato di cose. Chi abita in montagna deve essere aiutato a rimanere, e lo si fa innanzitutto con servizi (a partire da uno primario come la luce) e incentivi, tipo agevolazioni fiscali. Non chiedo aiuti agli sfortunati che vivono
in montagna, chiedo un sistema solidale di sostegno a vantaggio di tutti. Con le risorse dei pochi che sono rimasti non si può fare, è chiaro. Ci deve essere un sostegno più largo, sapendo che i fondi che verranno investiti qui ritorneranno in qualche emergenza in meno». (d.m.)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon