Quotidiani locali

L’epopea del biomedicale svelata in un libro

Mirandola. Il prof. Mosconi e Fabio Montella raccontano gli aneddoti e le eccellenze del distretto

MIRANDOLA. “Dal garage al distretto. Il biomedicale mirandolese. Storia, evoluzione, prospettive” è il titolo del primo volume che tratti, in modo organico, di uno dei più dinamici e innovativi distretti italiani. Edito da “Il Mulino”, il libro è stato promosso dal Comune e dall’associazione Dbm-Distretto Biomedicale mirandolese, su idea di Mario Veronesi, ed è stato finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola. A curare la pubblicazione sono stati Franco Mosconi, professore associato di Economia industriale all’Università di Parma, dov’è titolare della Cattedra Jean Monnet, e dal giornalista Fabio Montella.

Il volume, che si avvale delle ricerche inedite di alcuni dei principali studiosi di economia industriale (provenienti da tre Università dell’Emilia-Romagna e da un centro di ricerca), ha un rigoroso taglio scientifico ma anche un linguaggio divulgativo, ideale per una più ampia diffusione e comprensione da parte dei lettori. Suddiviso in quattro capitoli il libro fa il punto su un distretto leader in Europa e fra i primi al mondo nella realizzazione di prodotti plastici monouso per l’impiego in campo medico e di apparecchiature ad alta tecnologia utilizzate per diverse branche della sanità.

Iniziata negli anni settanta grazie alla preziosa intuizione del farmacista Mario Veronesi, la produzione biomedicale è oggi cresciuta fino a comprendere un centinaio di aziende, con circa 4mila addetti e un valore della produzione superiore al miliardo di euro. Pesantemente colpito dal sisma, il territorio mirandolese ha dimostrato grande capacità di ripresa: le aziende del distretto hanno saputo ricostruire gli stabilimenti in breve tempo, confermando la solidità e vitalità dell’intero sistema territoriale, in grado di dare vita sia alla creazione di un Tecnopolo all’avanguardia, sia di avviare l’Istituto Tecnico Superiore biomedicale «Nuove tecnologie della vita».

Dal confronto con altri distretti italiani da questo libro emerge l’originalità del biomedicale mirandolese (si pensi alla rilevante presenza di multinazionali), del quale sono narrati storia, sviluppi e prospettive. Dopo
i quattro capitoli, completano il volume le testimonianze di alcuni protagonisti, raccolte in una serie di interviste inedite - a cominciare dall’ultima intervista al fondatore del distretto, Mario Veronesi - che raccontano il dietro le quinte di questa eccellenza modenese ed italiana.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro