Quotidiani locali

I ladri delle bici? Giovani stranieri

Medolla. Una vista nei pressi della casa famiglia, poi in vendita su internet

MEDOLLA. Tra i ragazzi che hanno subito i furti delle loro biciclette davanti alle medie di Medolla lunedì, dopo averle parcheggiate in una rastrelliera e chiuse con il lucchetto, ce n’è uno che purtroppo batte tutti i record: quarta bici rubata nel giro di poco tempo.

La bici è stata vista poco dopo posteggiata sul retro di una casa del paese, parecchio discussa per diversi fatti di cronaca in cui sono rimasti coinvolti i suoi giovani “ospiti”. Non solo, perché dopo l’avvistamento “sospetto”, ne è comparso uno online ancora più sospetto. Ma quando qualcuno se ne è accorto, è stato magicamente rimosso. «Quella di lunedì è la quarta bici che rubano a mio nipote ed è indignato lui quanto me - tuona un familiare - mi ha raccontato che poco dopo il furto la bici è stata vista prima dietro quella ormai nota casa famiglia di Medolla, e poi è stata fotografata e messa in vendita su Facebook per 50 euro. Abbiamo controllato e a proporre la vendita è stato un ragazzo straniero, di nazionalità asiatica, che al momento della pubblicazione del post risultava essere nei pressi della stazione dei treni di Bolognina. Appena abbiamo segnalato il fatto a Facebook è stato tutto cancellato. Ma ci siamo appuntati nome e cognome di quel giovane e lo abbiamo anche fatto presente alle forze dell’ordine».

Già qualche giorno prima, però, il ragazzo aveva subito l’ennesimo furto. «La terza bici gli è stata rubata la settimana scorsa, davanti al negozio del meccanico dove l’aveva portata per essere riparata. Qualcuno però ha visto e riconosciuto il ladro cercandolo sui social:
si tratta di uno straniero che vive a Mirandola. Non ci sono parole, siamo davvero arrabbiati”.

I medollesi intanto si sono mobilitati, anche se è emerso che le telecamere davanti alle scuole, necessarie per riconoscere i ladri, sono fuori uso.

Valentina Corsini

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon