Quotidiani locali

CARABINIERI 

“Natale Sicuro” con 28 pattuglie in strada

Ventotto pattuglie in strada a Modena e in tutta la provincia, sessanta carabinieri in assetti di controllo contro i furti nelle abitazioni e nelle aziende. Questo lo schieramento messo in campo dal...

Ventotto pattuglie in strada a Modena e in tutta la provincia, sessanta carabinieri in assetti di controllo contro i furti nelle abitazioni e nelle aziende. Questo lo schieramento messo in campo dal Comando provinciale dell’Arma a Modena per la prima sera di attività preventiva per un “Natale sicuro”.

L’esito di questo pattugliamento intensivo, che ha interessato non solo la città ma anche i paesi più piccoli dalla Bassa all’Appennino, è stato di 567 controlli di persone che si trovavano in strada e anche di 334 mezzi, per i quali è stata verificata non solo proprietà ma anche la regolarità del veicolo.

Cinque le denunce (due delle quali sono trattate nelle cronache di Sassuolo e di Appennino).

A Vignola è stato eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di un marocchino 26enne che deve scontare una pena per furto e ricettazione a Cortona (Arezzo). A Bomporto arrestato e portato in carcere un italiano di 39 anni che deve scontare due anni e un mese di carcere per una rapina commessa a inizio anno.

Carcerazione su ordine anche per un tunisino di 40 anni condannato a cinque mesi.

Poi un siciliano di 43 anni è stato denunciato per truffa aggravata: ha venduto un bracciale d’oro mai consegnato a un palaganese che gli ha pagato con paypal 560
euro. Indagano i carabinieri di Montefiorino.

Denunciata una coppia, lei moldava di 39 anni e lui rumeno di 28 anni, per aver rubato 170 euro di beni dentro la coop Grandemilia. Denunciato anche un italiano di 54 anni per tentato furto da Obi di materiale elettrico per 100 euro.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon