Quotidiani locali

Modena, ecco il nuovo look di piazza Matteotti tra cubetti e luci led

Terminati i lavori di sistemazione e di riqualificazione, eliminate le buche e gli avvallamenti, interventi al verde

Modena, piazza Matteotti rinnovata: il taglio del nastro MODENA. Piazza Matteotti esibisce un nuovo look: taglio del nastro tra cubetti e luci led Video di Gino Esposito La cronaca

MODENA. Lavori di manutenzione - invisibili ma pure importanti per una delle piazze che dieci anni fa dovevano essere restaurate dall’archistar Mario Botta (si opposero i residenti) - per la centralissima piazza Matteotti. Li hanno presentati ieri il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, l’assessore al centro storico Andrea Bosi e quello ai lavori pubblici Gabriele Giacobazzi. I lavori in piazza hanno riguardato la pavimentazione, realizzata in cubetti in porfido e risistemata dagli operai in questi mesi di cantiere, la sistemazione del verde e dell’impianto di irrigazione. Inoltre il Comune ha provveduto alla sostituzione di alcuni pali della con nuove strutture e lampade a led, favorendo in questo modo l’illuminazione sulla piazza.

Anche alcune buche nell’area pubblica che ospita molti alberi e alcune attività di ristorazione sono state risistemate. L’intervento in piazza Matteotti è parte di un pacchetto di lavori di 950 mila euro che si sono svolti nei mesi scorsi e hanno riguardato la riqualificazione in diverse strade della città: la metà circa di queste manutenzioni sono state eseguite dai tecnici comunali in centro storico e si sono concluse. Anche corso Università, sempre nell’ambito delle attività di riparazione in centro storico, è stato riaperta dopo alcuni mesi di lavori e disagi alla circolazione pedonale. Ancora, però, a parte quelle dei residenti, non possono per ora transitare le automobili, in quanto serve una fase di assestamento del fondo stradale. Ieri in piazza sindaco e assessori si sono intrattenuti con alcuni cittadini.

«Dopo corso Duomo, piazza Roma e San Francesco - spiega Giacobazzi - in piazza Matteotti i lavori sono stati più semplici e ora lo spazio pubblico è più facilmente utilizzabile. C’erano infatti dei punti delicati e difficilmente praticabili visti gli avvallamenti e la mancanza di parte del porfido. Oggi la vediamo invece in tutta la sua bellezza ed è importante perché qui c’è uno dei punti di recapito della mobilità ciclabile. Presto saranno messe le bici gialle già largamente utilizzabili al posto di quelle verdi che vediamo ora». Roberto Lugli, progettista comunale ricorda che «Abbiamo recuperato e riqualificato la zona con porfido e lastre di marmo. Il cantiere è partito a luglio e si conclude ora, con un rinnovato impianto di illuminazione». Ha concluso il sindaco: «Continua l’impegno per una città più bella e attrattiva. E in primavera apriremo il cantiere di piazza Mazzini». (s.l.)
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon