Quotidiani locali

Medolla, scomparsa la cassaforte Lapam

La scoperta ieri alla riapertura degli uffici. Conteneva 3500 euro, nessuna effrazione

MEDOLLA. Babbo Natale s’è portato via la cassaforte della Lapam Federimpresa di Medolla, con tutto il suo prezioso contenuto. Ovvero 3.500 euro, in contanti ed in assegni, che erano stati depositati venerdì mattina dagli impiegati, al momento della chiusura prenatalizia. Ieri, alla riapertura, la sconcertante sorpresa.

Sconcertante, perché non c’era un segno di effrazione, e le porte degli uffici sembravano chiuse regolarmente.

Sconcertante perché nessuno, nella palazzina dove abitano tante famiglie, si è accorto di nulla. Come al solito, verrebbe da dire.

Sconcertante, perché la cassaforte non era murata, ma pesantissima. Per portarsela fuori saranno servite almeno un paio di persone. Al punto che viene da dubitare che i ladri di ultima generazione siano piuttosto nerboruti, visto che a casa dell’imprenditore di San Felice cui hanno sottratto 15 fucili e l’oro la cassaforte svanita pesava a sua volta non meno di duecento chili.

Quella di Medolla forse un po’ meno. Era stata sistemata in un vano appartato, una sorta di “sgabuzzino” sala macchine. Era stata lasciata per terra, in un luogo considerato in disparte e veniva puntualmente utilizzata dal personale.

Che forse non si è avveduto di come il ladro - escludendo l’ipotesi che avesse le chiavi o un passepartout - si sia introdotto nell’ufficio e si sia fatto chiudere dentro. Ma resta solo un’ipotesi, cui ora dovranno dare un seguito i carabinieri, ai quali ieri mattina è stata passata la delicata questione. Resta che in zona ci sono delle telecamere e, se per caso almeno queste funzionassero (quelle delle scuole dove i due giovani ladri di Mirandola rubavano le biciclette erano fuori uso) una traccia per partire nelle indagini ci sarà.

Di certo i ladri sapevano a cosa mirare. Oltre a non lasciare
segni su porte e finestre, non hanno toccato una scrivania, una cartella, un documento.

La cassaforte l’avevano evidentemente già vista, ed erano certi contenesse il loro regalo di Natale. Pagato, stavolta, da assicurazioni o artigiani del territorio. Tanto per cambiare...

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon