Quotidiani locali

Sicrea guarda all’estero e punta sul Senegal

Il gruppo emiliano tra i protagonisti di un intervento nella zona dell’aeroporto di Dakar. Inizio dei lavori già a gennaio: «È soltanto un primo risultato»

Sicrea Group, il gruppo emiliano che ha rilevato nel corso degli anni Cmr, Orion, Cdc, Coop San Possidonio e Cavatorti&Riccò, si apre al mondo. A cominciare dal Senegal, grazie a Sicrea Dakar (società di diritto senegalese controllata al 100% da Sicrea spa), che ha siglato un importante contratto con Peacock Investment per la costruzione di abitazioni a Diamniadio, presso la capitale senegalese Dakar nella zona del nuovo aeroporto internazionale.

«Da tempo siamo impegnati in un’attività di internazionalizzazione e, dopo alcuni test in diversi mercati, abbiamo trovato nel Senegal e nella zona dell’Africa Occidentale un’area di grande interesse – puntualizza Pierpaolo Patroncini, responsabile dello sviluppo dei nuovi mercati del gruppo e presidente di Sicrea Dakar - È grazie alla presenza in loco che ci siamo aggiudicati una prima commessa test in un’area che Peacock Investment (società partecipata dalla multinazionale marocchina Holmarcom) sta edificando».

Si tratta della “Città dei Funzionari” che rientra in un progetto più ampio promosso dalla Presidenza della Repubblica del Senegal denominato “Una famiglia, un tetto”, pensato per soddisfare la richiesta abitativa da parte della classe media emergente. Peacock realizzerà per lotti oltre 2.850 case, alcune delle quali saranno costruite da Sicrea Dakar.

La “Città dei Funzionari” sta sorgendo in un’area strategica, a metà strada tra Dakar e Thies. «Se il primo test sarà ritenuto soddisfacente per entrambi come auspichiamo, l’accordo potrà essere esteso alla realizzazione di altre unità – prosegue Patroncini - inoltre, questo ci consentirà di poter vantare una referenza concreta, condizione indispensabile per ulteriori sviluppi sul mercato. L’inizio dei lavori è previsto per il mese di gennaio. Abbiamo gettato le basi: interlocutori sicuramente di alto profilo, una struttura efficiente e collaboratori di qualità, valori immateriali ma fondamentali che sono alla base del nostro piano di sviluppo in Africa».

Tra le collaborazioni da segnalare quella con la società Cge di Cherif Gningue, un imprenditore senegalese che dopo un’esperienza lavorativa di oltre 25 anni in Italia, ha deciso di tornare in Senegal per poter mettere a frutto la professionalità acquisita, contribuendo allo sviluppo del proprio paese. Una bella testimonianza di “emigrazione al contrario”, di cui esistono diversi casi, anche se poco conosciuti.

«La buona riuscita di questo primo contratto – spiega Adil Dbilij, direttore generale di Peacock Investment – aprirà prospettive di collaborazione e una partnership “win win” tra il nostro gruppo e Sicrea Dakar che acquisirà referenze importanti in Senegal».

Il
presidente di Sicrea Group, Luca Bosi, conclude: «È solo un primo risultato questo, ma premia il lavoro di questi anni e rappresenta un percorso coerente con quanto ci siamo proposti di fare. Non inseguiamo la logica del ‘mordi e fuggi’, ma intendiamo radicarci nel territorio».

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon