Quotidiani locali

Ex Cisa Cerdisa, Lapam applaude

L’associazione economica ha incontrato il sindaco e fatto il punto sulle priorità

Incontro di fine anno del consiglio di Lapam con il sindaco Claudio Pistoni, alla presenza del nuovo presidente generale Gilberto Luppi e del nuovo presidente della zona di Sassuolo Janez Rinaldi con il segretario di sede Sauro Simonini che ha analizzato i dati relativi alle imprese di Sassuolo. «C’è una crescita di alcuni settori legati ai servizi ed alla manifattura che opera con l’estero – ha detto - e una sostanziale tenuta del settore ceramico, dopo il crollo degli anni scorsi, mentre si assiste alla diminuzione in settori che erano stati portanti fino ad alcuni anni fa, come le costruzioni, l’immobiliare, il commercio al dettaglio. In definitiva, per chi opera con l’estero ci sono possibilità di incrementare il proprio volume d’affari, mentre per chi opera sul mercato interno le possibilità diminuiscono in modo importante». Presente anche l'ex presidente generale Erio Munari, che è diventato presidente della sede di Sassuolo. Munari, oltre a riprendere il tema infrastrutture e a ribadire la necessità della Modena-Sassuolo, ha chiesto a Pistoni di fare il punto della situazione sul percorso “Tessere la Città”, che vede protagonisti i comuni di Fiorano e Sassuolo, per individuare soluzioni nell’area ex Cisa-Cerdisa, dando la disponibilità da parte dell’associazione, a partecipare agli incontri futuri. A questo proposito è stato espresso apprezzamento per l’aver dato inizio ad un percorso, dopo tanti anni di promesse. Il sindaco ha spiegato che la realizzazione della Bretella dovrebbe essere ormai alle porte e, a proposito di Cisa-Cerdisa, ha sottolineato che, forse per la prima volta, Sassuolo vede un percorso partecipato per il miglioramento di una zona che ha vissuto e vive seri problemi sociali. Pistoni ha spiegato poi il percorso relativo ad Sgp che, dopo un lungo periodo di difficoltà, ha trovato un accordo con gran parte dei potenziali creditori. Con il sindaco si è parlato anche di Imu e, a tale proposito, Munari ha sostenuto la totale deducibilità dell’Imu, un problema che vede già da anni amministrazioni locali ed associazioni alle prese con confronti anche forti con il governo centrale. Il sindaco ha poi spiegato le difficoltà del Comune ad investire a causa dei numerosi tagli imposti da Roma, anche se alcune opere sono andate comunque a compimento. A seguire ha descritto quali saranno le priorità
del Comune: oltre alla salvaguardia dei servizi ai cittadini ci si concentrerà sulla rigenerazione urbana e sul riassetto sociale del paese. Pistoni ha evidenziato poi un ulteriore obiettivo che riguarda il tema parcheggi, un problema per il quale si stanno valutando svariate ipotesi.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon