Quotidiani locali

Carpi, chiesa di San Nicolò 900mila euro per gli affreschi

Arrivano 900mila euro per il restauro degli affreschi della chiesa di San Nicolò, lesionati dal sisma del 2012: lo annuncia la deputata carpigiana del Pd Manuela Ghizzoni che siede in commissione...

CARPI. Arrivano 900mila euro per il restauro degli affreschi della chiesa di San Nicolò, lesionati dal sisma del 2012: lo annuncia la deputata carpigiana del Pd Manuela Ghizzoni che siede in commissione Cultura.

«Il 2017 si chiude con un’altra bella notizia per Carpi e il suo patrimonio monumentale sfregiato dal terremoto - spiega Ghizzoni - La commissione per la selezione degli interventi relativi al progetto governativo “Bellezza@ - Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati” ha concluso, in questi giorni, la propria attività, selezionando 273 progetti, tra le migliaia di segnalazioni provenienti da tutta Italia. Spettava, infatti, ai cittadini segnalare al Governo un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare. Tra i progetti finalisti, c’è n’è uno solo modenese: il restauro degli affreschi della chiesa carpigiana di San Niccolò, lesionati dal sisma del 2012. A questo obiettivo vengono destinati 900mila euro. Ancora un preciso segnale di attenzione da parte degli esecutivi a guida Pd verso il nostro patrimonio storico e culturale, per salvaguardare quella “grande bellezza” che è una delle vere ricchezze del nostro Paese».

La notizia è stata accolta in Comune con esultanza. Attualmente, la chiesa di San Nicolò è al centro di un progetto che deve ottenere il via libera della Regione e della Soprintendenza. Il luogo di culto è l’unica chiesa di proprietà comunale.

«Un ulteriore riconoscimento del valore storico e artistico del nostro patrimonio monumentale». Questo il commento del sindaco Alberto Bellelli.

«Una bella notizia, l’unico intervento selezionato e finanziato in provincia nell’ambito di un progetto governativo basato sulle segnalazioni dei cittadini - prosegue Bellelli - e grazie al quale ora potrà proseguire l’opera di recupero di quella che è una delle chiese più amate dai carpigiani».

«Ben vengano ulteriori fondi a beneficio di questo edificio religioso - aggiunge l’assessore alla cultura Simone Morelli - Siamo in attesa che venga approvato il progetto: noi lo abbiamo presentato, certi che sia il migliore. In particolare,

vogliamo raggiungere l’obiettivo che l’edificio non abbia problemi sismici. Il progetto è al vaglio della Regione e della Soprintendenza che stanno valutando. Siamo sicuri che la soluzione adottata abbia le caratteristiche giuste» conclude Morelli.


 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro