Quotidiani locali

formigine e distretto 

Allerta meteo, nuovo piano di emergenza

FORMIGINE. È stato approvato dal Consiglio dell’Unione dei Comuni del distretto ceramico l’aggiornamento dei piani di emergenza comunali di Protezione Civile di Formigine, oltre a quelli di Maranello,...

FORMIGINE. È stato approvato dal Consiglio dell’Unione dei Comuni del distretto ceramico l’aggiornamento dei piani di emergenza comunali di Protezione Civile di Formigine, oltre a quelli di Maranello, Prignano e Sassuolo. Il Piano di Emergenza è il documento che riunisce tutte le attività coordinate e tutte le procedure che dovranno essere adottate per fronteggiare un evento calamitoso atteso. Si tratta di un supporto operativo al quale il sindaco si riferisce per gestire l’emergenza col massimo livello di efficacia. I principali contenuti riguardano il recepimento del nuovo sistema di allertamento regionale. Una delle novità è rappresentata dal codice colore che permette di avere in modo immediato la percezione della situazione in atto. Dunque verde, giallo, arancione e rosso per indicare i livelli di criticità legati a tutti i rischi oggetto di allertamento: idraulico, idrogeologico e quelli dovuti agli altri fenomeni meteo vento, gelo e ondate di calore, neve, ghiaccio e gelicidio. Per quanto riguarda il sistema d’informazione alla popolazione, oltre agli strumenti ormai più tradizionali, c’è anche “Alert System”, che prevede l'invio di messaggi telefonici ai numeri di rete fissa e ai cellulari di chi ha aderito (per farlo, è possibile compilare una semplice form presente sull'home page del sito del Comune). Da quando il servizio è stato attivato, lo scorso anno, è stato inviato un messaggio in occasione dell’allerta rossa per ondata di calore, il primo agosto. Sono state inoltre aggiornate le composizioni dei Centri Operativi Comunali ed individuate
nei singoli territori comunali ulteriori aree di emergenza; a Formigine sono 22 quelle di “attesa”, 9 quelle finalizzate all’accoglienza al coperto e altrettante quelle scoperte; in più, sono 5 le aree definite di “ammassamento”, come il Polo integrato di via Quattro Passi 120.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik