Quotidiani locali

Dopo oltre 40 anni va in pensione il barbiere di Pozza

Maranello. Aurelio Pittalis chiude il negozio di via Vignola «Orgoglioso del mio lavoro e i clienti sono diventati amici»

MARANELLO . Un professionista, ma anche un confidente e persino un amico.

Per oltre quarant’anni Aurelio Pittalis è stato questo e molto altro per i maranellesi. Dal 2 aprile 1974 il suo salone di parrucchiere in via Vignola è un punto di riferimento per Pozza e non solo. Un riferimento importante, ma non eterno. Così Aurelio ha deciso di andare finalmente in pensione.

Una scelta che giunge in un territorio che l’ha accolto oltre ogni sua aspettativa: «Pensavo che sarei tornato dopo qualche anno in Sardegna - ha confidato il titolare - invece sono ancora qui».

Così lui, figlio d’arte che ha imparato la professione a Sassari, è diventato maranellese a tutti gli effetti. «Fin da quando ero un bambino porto le forbici e il pettine in mano e tante sono state le teste da me acconciate - ha raccontato Aurelio - alcuni sono diventati cari amici, altri hanno portato da me i figli e ora i nipoti, confermandomi fiducia e stima».

Maestro all’Accademia nazionale per acconciatori misti (Anam) di Modena, ha visto crescere tanti professionisti. Hanno iniziato con lui il percorso, poi hanno aperto la loro attività. La crisi si è fatta sentire anche nel settore, tanto che qualcuno ha sforbiciato sui tagli.

«C’è stato qualche cliente che mi ha chiesto di pagare la volta successiva», ha confermato l’acconciatore. Un segno di fiducia che si accompagna ai tanti disseminati in oltre quattro decenni.

«Il lavoro di barbiere esprime, oltre all’arte, la maestria di saper comunicare e soprattutto il saper ascoltare - ha concluso Aurelio - nonché l’umano contatto diretto sfociato persino nella figura di confidente di personali vicende o consigliere di buon senso, affidandomi quel ruolo
inatteso di persona di fiducia. Mi fanno ridere i social network. Sono orgoglioso del mio lavoro, che ho sempre svolto con passione – conclude Aurelio Pittalis - e al meglio delle mie capacità e professionalità».

Si chiude così un piccolo pezzo di storia di Pozza, dopo 40 anni.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik