Quotidiani locali

I fuochi d’artificio spengono il classico falò

A Capodanno modificato il programma della festa in piazza: tanti applausi per lo show pirotecnico

Capodanno in piazza Garibaldi e con un buon gradimento da parte dei sassolesi, soprattutto per due significativi motivi. Il primo riguarda la presenza dei “Borghi Bros”, Alessio e Carlo Alberto Borghi che con la loro band hanno tenuto alto il livello di euforia del migliaio di persone che si sono radunate poco prima di mezzanotte. Il secondo, una gradita novità, la variante all’incendio della vecchia. Non c'è stato, infatti, il falò al centro della piazza ma uno spettacolo pirotecnico dal “Campanone”, simbolo della piazza e della città.

A mezzanotte, dopo un breve discorso da parte del sindaco Claudio Pistoni, che ha parlato di ripresa dell’economia e di alcuni interventi che verranno eseguiti quest’anno in materia di lavori pubblici (presente anche parte della sua giunta, che ha brindato sul palco) si è passati ai fuochi, che hanno aperto l’anno in modo spettacolare. L’organizzazione di Pro Loco Sassuolo è stata esemplare e nulla è stato lasciato al caso, dalla sicurezza al bando dei botti, proibiti per ordinanza.

«Era qualche anno che mancavamo dalla piazza - dice un sassolese - e stasera abbiamo deciso di tornare, soprattutto attratti dalla pista di pattinaggio. Devo dire con tutta onestà che sono rimasto sorpreso dal complesso organizzativo e dare il mio plauso alla Pro Loco, anche per aver cancellato il falò della vecchia ed averlo trasformato in fuochi d’artificio sul Campanone».

Il ritorno dei sassolesi in piazza ha avuto, come detto, un magnete abbastanza forte nei Borghi Bros. «Sono due ragazzi che riescono a trascinare giovani e meno giovani – ha commentato una signora – e grazie a loro ed alla loro grinta artistica abbiamo trascorso un paio d’ore in allegria. I
fuochi sul Campanone hanno aggiunto un tocco di novità che mi ha fatto piacere».

A fare da cornice la pista di pattinaggio, aperta fino alle 23.30, con un ottimo seguito di praticanti, e lo stand per la distribuzione di panettone e spumante, offerti dai supermercati della città.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik