Quotidiani locali

Tre feriti coi petardi S. Silvestro tranquillo al pronto soccorso

Ustioni lievi per ragazzini in provincia e 10 ubriachi fradici Un festeggiamento moderato rispetto agli anni passati

Un diciassettenne ferito alle dita a mezzanotte e diciassette minuti per lo scoppio di un petardo: se la caverà con sette giorni di prognosi. E due dodicenni di Carpi feriti molto più lievemente mentre si divertivano con i raudi. È il bilancio del Capodanno in pronto soccorso che ha preso in carico anche 10 giovani sbronzi malmessi. Una notte di Capodanno, per gli operatori sanitari della Centrale Operativa del 118 e dei Pronto Soccorso della provincia di Modena, trascorsa in modo relativamente tranquillo rispetto agli anni scorsi. Gli accessi ai Pronto Soccorso provinciali non hanno fatto registrare particolari picchi e anche il numero di persone che hanno manifestato problemi per intossicazione da alcool è risultato nella media rispetto agli anni passati. Nessun accesso riconducibile allo scoppio di petardi ai Pronto Soccorso del Policlinico e a Baggiovara: pochi casi di indigestioni e una decina di pazienti con abuso etilico, sono il bilancio che si può considerare positivo dei festeggiamenti di San Silvestro. Tre feriti lievi, senza conseguenze, negli altri PS della Provincia – Mirandola, Sassuolo, Carpi, Pavullo e Vignola – e 5 casi di eccessi alcolici. Tutti questi pazienti sono stati trattati e dimessi. Si tratta
di dati nella media di una normale notte prefestiva. Per quanto riguarda la Centrale Operativa 118, dalle 20 del 31 dicembre alle 10 del primo giorno del nuovo anno, sono state complessivamente 115 le richieste di intervento, anche in questo caso un dato nella media di questo periodo.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro