Quotidiani locali

Un 7 per il “Diamante” al sindaco Pistoni

Bene l’abbattimento del palazzaccio, male su via Legnago. Anno top per Alberto Bertoli, Franco Stefani e Mauro Vandini

Prime ore del 2018 e tempo, naturalmente, per alcuni bilanci sull’anno che si è appena chiuso e sui personaggi che in positivo e in negativo hanno segnato questi 12 mesi in città. Dodici mesi che hanno visto l’economia correre con segni finalmente positivi, almeno per i comparti “core” del distretto ceramico, ma che hanno anche visto un’impennata della percezione di insicurezza tra i cittadini, alcuni fatti eclatanti di cronaca nera e, aprendo la pagina sportiva, un Sassuolo in chiaroscuro.

Tra i personaggi sassolesi che meritano i voti più alti il musicista, e figlio d’arte, Alberto Bertoli, che in questo anno ha presentato un nuovo singolo, riempito l’auditorium e il teatro Storchi di fan e, da ultimo, insieme a tanti amici, rinnovato l’appuntamento solidale col concerto in ospedale.

Ottimi voti, meritati anche quest’anno, per il patron di System Franco Stefani, che ha donato alla città il museo Bertozzi Casoni, e per Mauro Vandini, amministratore delegato di Marazzi, che ha raggiunto col Comune (per questo un “più” anche al sindaco Claudio Pistoni) l’accordo sull’uso gratuito della sala “Crogiolo”. Un bel nove anche ai Vos di Anselmo Torelli, che hanno continuato a portare solidarietà ai terremotati. Entrando nell’agone politico i voti sono tutti sotto al 7, col primo cittadino che conquista il massimo, forte dell’accordo con Marazzi, delle nuove luci al parco ducale (gratis), e dell’abbattimento, finalmente, del “Diamante”.

Sei e mezzo alla giunta nel suo insieme, che porta a casa finanziamenti per il palazzo Ducale, ma che vede la propria media abbassarsi per colpa della vicenda “via Legnago”, per la quale un 7 al coraggio, di opporsi ad una scelta che è parsa insensata a tanti, va dato al consigliere Pd Gino Venturelli, e per la scarsissima capacità di dialogare direttamente con i cittadini. Le opposizioni portano a casa un 6, frutto della media tra alcune performance positive, come il “risveglio” della destra con il sit in sulla sicurezza e l’incontro dei grillini con l’imprenditoria, e una generica apatia in consiglio e fuori (non che la maggioranza si faccia vedere molto di più, sia chiaro). Guardando ai volti del consiglio comunale 7 a Ugo Liberi, opposizione responsabile e nel merito, 5.5 ai grillini, un po’ fumosi ma con idee a volte buone (la sufficienza è a un passo), e all’ex sindaco che, forse in attesa della campagna elettorale, sembra con gli occhi ancora troppo rivolti al passato. Sempre sulle barricate Venturelli, a volte con polemiche un po’ al limite (5.5), e in crescita il capogruppo Pd Mesini, 6, che ha terminato il mandato da segretario senza infamia e senza lode. In giunta 5/6 a Lombardi, che porta a casa la pista di ghiaccio ma che resta poco amato dai commercianti, 5/6 anche a Schenetti, assente dalla scena (con la sua “Città distretto”), e 6.5 a Sonia Pistoni, attenta e sempre “sul pezzo”. Tra gli altri personaggi 8 a Di Francesco, che nel primo semestre ha fatto grandi cose coi neroverdi, 4 a Bucchi e un 7 di incoraggiamento, per la buona partenza, a Iachini. Otto alla Canovi coperture, stella nascente del volley cittadino. Otto anche al circolo Tassi, e alla sua icona, Celide Toni, per le nuove idee e per la costanza nel ripartire dopo furti e minacce. Tra gli imprenditori 8 ai Minozzi, Romano e Federica, e al già citato Stefani, che hanno vinto il premio imprenditore dell’anno. Personaggi da promozione a pieni voti anche Carmine Liguori, barman che continua a vincere premi, e Riccardo Ruini, miglior studente della Columbia University, e sassolese doc. Per chiudere 8 agli uomini di carabinieri e polizia, per l’impegno al fianco
dei cittadini e, per le divise grigio-azzurre, una menzione per l’arresto lampo del killer di via Radici.

Voto 2 ai gruppi di giovani che vandalizzano parchi e piazze e che hanno perso ogni rispetto per le divise, in questo caso dei vigili, che per la costanza meritano un 7.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon