Quotidiani locali

San Felice. Il Gruppo Corob si espande ancora

Acquisite la canadese Novaflow e Corob Service: fatturato a quota 100 milioni di euro con 500 dipendenti nel mondo

SAN FELICE. Continua l’espansione del Gruppo Corob, che ha sede principale a San Felice e dal 1984 si occupa di sistemi tintometrici per la produzione di vernici e rivestimenti industriali. A San Felice il Gruppo Corob ha mantenuto lo stabilimento più importante e buona parte degli uffici centrali mentre le altre sedi produttive si trovano a Daman, in India, e Ulvila in Finlandia.

Il Gruppo Corob è stato acquisito nell’agosto 2016 da Wise Sgr, Fondo di investimento milanese, e il suo fatturato ora si avvicina ai 100 milioni di euro con circa 500 dipendenti nel mondo. Dal 2008 al 2016, prima di passare al 100% a Wise, Corob era di proprietà del Fondo Nordic Capital.

Il Gruppo negli ultimi mesi ha registrato una crescita di fatturato a doppia cifra e ha completato due importanti acquisizioni: prima la canadese Novaflow Systems Inc., società che ha sviluppato un’innovativa tecnologia gravimetrica e vanta 25 anni di esperienza nella fornitura di dispensatori a uso industriale nel mondo delle vernici e dei rivestimenti, degli inchiostri e dei prodotti chimici. Infine con l’acquisizione strategica di Corob Service il Gruppo consolida ed espande i rapporti con i propri clienti ampliandone la copertura diretta e migliorando i servizi post vendita. La società Corob Service deteneva infatti la distribuzione esclusiva dei prodotti Corob dal 1994 in Spagna, dal 1999 in Portogallo e dal 2006 in Italia con siti rispettivamente a Ripollet, vicino a Barcellona (Spagna), Maia, vicino a Porto (Portogallo), oltre alla sede modenese di Finale, in via Rosselli. Corob Service è di recente cresciuta molto rapidamente ed è riconosciuta come un importante partner sia per i clienti che per lo stesso Gruppo Corob in tutti i Paesi in cui è presente.

Wise Sgr, che detiene il controllo del Gruppo sanfeliciano, è una società specializzata nella gestione di fondi chiusi di private equity che investono in società di piccole e medie dimensioni con focus sull'Italia. I fondi gestiti da Wise effettuano tipicamente operazioni dedicate a imprese che hanno posizioni di leadership nella loro nicchia di riferimento con l’obiettivo di migliorare la competitività e la marginalità delle aziende e favorirne lo sviluppo internazionale, grazie anche al proprio network estero. Wise ha attualmente in gestione due fondi: Wisequity III, con una dotazione di

oltre 180 milioni di euro e quattro investimenti in portafoglio: Alpitour, Colcom Group, NTC e Controls; oltre a Wisequity IV, che ha raggiunto il massimale consentito di 215 milioni di euro e ha già all’attivo cinque investimenti: Corob, Imprima, Tapì, Tatuus Racing e Aleph.
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik