Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il sexting che allarma il Liceo Sigonio

Giudice e giornalista avvisano i giovani: i cyberbullismo è tra voi

Si è svolta presso il cinema Astra di Modena, l’assemblea d’istituto del liceo Carlo Sigonio, in cui si è trattato il tema del cyberbullismo, in particolare del “sexting”.

Il sexting consiste nell’invio di messaggi testuali e/o di fotografie dall’esplicito contenuto erotico.

Durante l’assemblea sono stati visionati cortometraggi sul tema e un video della senatrice Elena Ferrara, in cui spiega la legge 71/2017, che si pone l'obiettivo di contrastare il cyberbullismo in tutte le sue manifestaz ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Si è svolta presso il cinema Astra di Modena, l’assemblea d’istituto del liceo Carlo Sigonio, in cui si è trattato il tema del cyberbullismo, in particolare del “sexting”.

Il sexting consiste nell’invio di messaggi testuali e/o di fotografie dall’esplicito contenuto erotico.

Durante l’assemblea sono stati visionati cortometraggi sul tema e un video della senatrice Elena Ferrara, in cui spiega la legge 71/2017, che si pone l'obiettivo di contrastare il cyberbullismo in tutte le sue manifestazioni.

Sono stati protagonisti dell’assemblea la giornalista di Repubblica, Caterina Giusberti e il dottor Degiorgis, giudice minorile di Bologna.

Caterina Giusberti ha letto alcune testimonianze di cyberbullismo dal libro “25 storie vere per capire i nostri ragazzi”, cercando il contatto diretto con i ragazzi. I quali hanno avuto l'opportunità di raccontare le loro esperienze. Il dottor Degiorgis ha incentrato il proprio intervento sul sexting, in particolare dei modi di evitarlo e dei rischi sociali e penali che si corrono nel perseguire questa pratica, affermando: «Lo smartphone è uno strumento che permette di fare cose belle, ma permette anche di compiere reati».

Come emerso durante il dibattito degli studenti del liceo, tra cui alcuni ragazzi dell’indirizzo economico-sociale, che a gennaio pubblicheranno sul loro blog articoli sul tema, il bullismo in particolare il cyberbullismo è tra noi, e possiamo diventare senza nemmeno accorgercene vittime o carnefici.