Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Lo sciopero prenatalizio del Barozzi

«Non ci hanno concesso l’assemblea e l’uscita anticipata del 23»

Un gran numero di studenti del Barozzi hanno manifestato contro il preside per richiedere alcuni loro diritti come le assemblee di istituto non ancora concesse, l'apertura del cortile e l'uscita anticipata come è consuetudine l'ultimo giorno prima delle vacanze.

I rappresentanti, prima della manifestazione, sono riusciti ad ottenere l'assemblea di istituto il 23 dicembre quindi hanno invitato a non manifestare, nonostante ciò settecento studenti si sono presentati davanti alla presidenza che ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Un gran numero di studenti del Barozzi hanno manifestato contro il preside per richiedere alcuni loro diritti come le assemblee di istituto non ancora concesse, l'apertura del cortile e l'uscita anticipata come è consuetudine l'ultimo giorno prima delle vacanze.

I rappresentanti, prima della manifestazione, sono riusciti ad ottenere l'assemblea di istituto il 23 dicembre quindi hanno invitato a non manifestare, nonostante ciò settecento studenti si sono presentati davanti alla presidenza che ha chiamato la polizia.

Gli studenti hanno terminato la protesta al suono della campanella del cambio dell'ora, prima dell'arrivo della polizia.

Come mai avete manifestato?

«Il preside non ci ha concesso l'assemblea di istituto visto che solo il consiglio di istituto, in data 18 Gennaio, poteva approvare l'intervento di associazioni esterne alla scuola, questo non avviene negli altri istituti, perché dobbiamo aspettare mesi per farla? Oltre all'uscita anticipata il 23 come ci è sempre stato concesso».

I rappresentanti hanno parlato con il preside?

«La vice preside ha concesso un assemblea straordinaria senza esterni il 23, ma lo stesso è nostro diritto avere degli esperti».

I rappresentanti cosa hanno detto?

«Nonostante avessero invitato gli studenti a non presentarsi in atrio alle 11 e lo avessero scritto su tutti gruppi whatsapp delle classi, ci siamo presentati lo stesso, la nostra scelta di manifestare causerà ripercussioni negative su tutti e sui rappresentanti, anche se non è ancora stato comunicato nulla».

Andrea Bernagozzi