Quotidiani locali

la ricetta dell’associazione 

Cna: «Cari sindaci, così si aiuta il Distretto»

Crescita, strategie, soluzioni, furti, abusivismo, degrado e viabilità. Queste le parole che hanno caratterizzato l’incontro che i vertici di Cna hanno avuto con i sindaci del distretto ceramico dopo...

Crescita, strategie, soluzioni, furti, abusivismo, degrado e viabilità. Queste le parole che hanno caratterizzato l’incontro che i vertici di Cna hanno avuto con i sindaci del distretto ceramico dopo il quale è emerso che «se in generale si registrano segnali positivi è altrettanto vero che ci sono situazioni da affrontare per aiutare le aziende dell’area».

Gli incontri sono stati tenuti nelle varie sedi dai presidenti Andrea Bertoni (Maranello), Michele Iacaruso (Fiorano), Davide Magnani (Formigine), Ivano Piccinini (Sassuolo) e Vincenzo Rioli (Montefiorino-Frassinoro-Palagano); in seguito è nato un documento presentato ai sindaci dei comuni dell’Area di Sassuolo in un clima di reciproco ascolto. Il documento presenta analisi e proposte di carattere locale fondamentali secondo Cna e determinanti per permettere la crescita delle imprese e con essa quella dell’intera comunità.

Il primo punto riguarda la revisione del patto “Città Distretto” datato 2015. L’ambito su cui intervenire è quello della semplificazione e sburocratizzazione, da perseguire ad esempio uniformando i diversi regolamenti comunali per ciò che riguarda il verde pubblico e i tributi locali. Tema ricorrente è quello della viabilità di distretto e di interconnessione sui singoli Comuni: la realizzazione della bretella Modena-Sassuolo è per l’associazione strategica per il distretto ceramico, così come è necessario intervenire con la creazione di nuovi accessi alla Pedemontana per singoli Comuni, oltre ai relativi collegamenti con lo scalo merci e alla verifica della situazione stradale nel territorio montano del distretto. Ma intervenire sulle infrastrutture significa anche potenziare i collegamenti telematici del territorio, per dare alle imprese la concreta possibilità di sviluppare le “relazioni digitali”, anche nell’ambito di “Industria 4.0”.

Rientra nella sicurezza anche il perseguimento della legalità da un punto di vista economico e a questo proposito si sottolinea l’importanza del protocollo contro l’abusivismo che sarà presentato alle singole amministrazioni nelle prossime settimane. Secondo l’associazione è poi necessaria una promozione del territorio a 360° attraverso la costruzione di un catalogo di offerte e opportunità che eviti sovrapposizioni e crei integrazioni con l’intero territorio provinciale,
nell’ambito di una regia unica che si occupi della promozione turistica modenese. Infine, Cna sostiene l’opportunità dell’istituzione di una “conferenza per la formazione e la cultura del lavoro” per approfondire i profili tecnico–professionali di cui le imprese hanno bisogno.



TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori