Quotidiani locali

Rogo distrugge una villetta a Carpi. Bambini tratti in salvo

Quando è divampato l’incendio dodici persone si trovavano nell’abitazione Le fiamme sono scaturite dalla camera da letto

CARPI. Paura, nella tarda mattinata di ieri, a causa di un incendio divampato in una villetta di via Austria, dove abita una famiglia di kosovari.

Le fiamme, secondo le prime ricostruzioni, sarebbero scaturite per cause accidentali, dalla camera da letto al primo piano, distrutta a causa del rogo e momentaneamente inagibile per la gravità dei danni riportati. L’incendio è divampato intorno alle 11.30 quando in casa si trovavano 12 persone e i bimbi erano a letto. Due le ipotesi sull’origine del rogo che potrebbe essere partito o da un indumento lasciato asciugare su un termosifone o da un corto circuito all’impianto elettrico.

«All’interno della villetta eravamo in dodici quando si è scatenato l’incendio - racconta il proprietario - e i bambini erano a letto. Non c’è stato nessun ferito perché appena ci siamo resi conto di quanto stava accadendo, siamo subito usciti». Se non ci sono conseguenze dal punto di vista della salute, sul piano economico, invece, i danni sono ingenti. La stanza dove sono divampate le fiamme, la camera da letto, è stata dichiarata inagibile e all’interno non è rimasto nulla di integro, compreso l’indumento da cui si pensa possa essere partito il rogo.

Quando sono arrivati i vigili del fuoco da Carpi, lo spettacolo che si è presentato ai loro occhi è stato drammatico: il fuoco non cessava di uscire dalla finestra del primo piano e numerose persone erano assiepate davanti all’abitazione. I vigili del fuoco hanno spento le fiamme. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Carpi che hanno monitorato la situazione e raccolto elementi utili alla ricostruzione del caso.

«Sono uscita di casa e ho visto che intorno a noi si stava scatenando l’inferno - racconta una vicina - C’erano bambini che piangevano, le fiamme che continuavano a uscire dalla finestra, il fumo che stava annerendo tutto l’alloggio. La famiglia, di

origine kosovara, abita in quella villetta da un anno. Vivevano lì in diversi. Ho sentito che stavano cercando di salvare il salvabile per evitare che il fuoco distruggesse tutto - conclude la vicina - siamo stati in apprensione fino a quando le fiamme non sono state spente».
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik