Quotidiani locali

Polizia municipale: bilancio 2017 Boom nella lotta all’abusivismo

Il Corpo unico del Frignano svela i dati del report annuale. In aumento le multe ma in calo i punti tolti Sono 212mila i chilometri percorsi, 1561 servizi a piedi e 1480 quelli in frazione col vigile di quartiere

PAVULLO. Più interventi, anche nelle frazioni, lotta all’abusivismo, maggiore presenza nelle scuole ma anche incremento delle sanzioni, di fronte a un aumento degli incidenti.

Sono i primi tratti del report annuale sull’attività del Corpo unico di polizia municipale del Frignano fornito ieri dal comandante Stefano Ante alla festa di San Sebastiano. Dopo la messa, l’incontro in Unione con tante autorità: amministrative locali (Pavullo, Pieve e Montecreto) regionali (la consigliera Luciana Serri e il funzionario Alberto Sola), sanitarie (il direttore di distretto Carlo Serantoni) e forze dell’ordine (il comandante dei carabinieri Nicola Puccinelli e altri, ma anche il direttore del Camm Cimone Antonio Vocino). E telefonicamente è voluto intervenire anche Luca Maria Giuseppetti, il sindaco terremotato di Caldarola (Macerata): «Abbiamo avuto da voi affetto, sensibilità e passione nel servizio che avete svolto - ha detto - non lo dimenticheremo». Messaggio anche da padre Sebastiano Bernardini, ricordando peraltro che il 28 febbraio sarà in udienza dal Papa: «Lo inviterò a Pavullo: tenetevi pronti!» ha avvertito, in tono forse scherzoso o forse no. Lo specifico dei dati parla di 8.380 interventi nel 2017 (erano stati 6.676 nel 2016) con 212mila chilometri percorsi; 1.561 i servizi a piedi e 1.480 quelli in frazione, col vigile di quartiere. «È un numero di rilievo - ha sottolineato Ante - tenendo conto dell’organico limitato. Ma cresceremo ancora rimodulando alcuni aspetti». Le multe, dicevamo, sono state 4.530, 800 in più del 2016. Però c’è stata indulgenza, perché i punti decurtati si sono attestati a 476 (di fronte ai 613 del 2016). Gli incidenti sono passati da 173 a 183, diminuiti quelli con feriti (da 69 a 62) ma aumentati quelli mortali (da 1 a 3). Impennata dei controlli contro l’abusivismo commerciale, «fenomeno quasi azzerato» ha commentato Ante: sono diventati 1.400 dai 107 che erano.

Netto incremento anche delle ore di educazione stradale a scuola: da 78 a 97, coinvolgendo 1082 studenti (erano 906) e 22 istituti (prima 17). «Voi siete la parte più importante per un’amministrazione - ha sottolineato il sindaco Luciano Biolchini - perché siete vicino al cittadino». «In questo quadro, siamo lieti di aver proceduto alla stabilizzazione del comandante - ha aggiunto il presidente dell’Unione Leandro Bonucchi - si è rivelato pienamente all'altezza del ruolo, mostrando capacità ed equilibrio». Sono stati poi attribuiti riconoscimenti

agli agenti che hanno operato nelle zone terremotate (Mario Parenti, Mattia Sargenti e Giacomo Mammi) e a quelli passati di grado: Renato Montanari, Perla Pagliai e Giovanni Lolli. Ringraziamento anche a Mirka Vignali per il terzo posto conseguito a un premio di fotografia.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori