Quotidiani locali

Undici premiati per azioni speciali

C’è chi ha salvato un uomo colto da malore e chi due anziani la cui casa bruciava

Questi i nomi dei premiati: ispettore Emanuele Mattei e gli assistenti scelti Valerio Zoni e Daniele Pareschi del Comando di Mirandola per “attività investigativa e di controllo del territorio per ripetuti furti ai danni di corrieri ed attività commerciali, in centro storico e nel polo industriale, che ha portato alla denuncia di un ricettatore e all’arresto dell’autore di un furto”. Ispettore Mattei che, con la collega Erika Baroncini, ha ricevuto un ulteriore encomio per “aver individuato e denunciato il presunto responsabile dell’incendio doloso in una area di Mirandola, adibita a campo nomadi che, la sera del rogo, è stata prontamente sgomberata nella salvaguardia anche dell’incolumità dei minori presenti”.

L’assistente capo Monica Corazzari e l’agente scelto Franco Giolito, del presidio di San Possidonio, per “aver notato durante il servizio di vigilanza scolastica un incendio in una vicina abitazione ed aver portato all’esterno la coppia di anziani residenti e la loro assistente familiare”. L’assistente capo Massimo Mantovani del Comando di Concordia perché “in occasione della Fiera d’Ognissanti ha tempestivamente attuato le manovre di primo soccorso ad un uomo caduto a terra, colpito da improvviso malore”.

L’ispettore capo Emanuela Ragazzi, il sovrintendente Marco Prandini e l’assistente scelto Bruno Molon, del presidio di Mirandola, per “la professionalità e il coordinamento in occasione

della visita del Santo Padre”. E, infine, l’istruttore amministrativo Andrea Baraghini per “l’erogazione di contributi da parte della Regione indispensabili al miglioramento delle dotazioni in uso alla Polizia municipale e alla Protezione civile dell’Unione”. (vale. c)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon