Quotidiani locali

bomporto 

Presi i ladri delle batterie: c’è un racket?

BOMPORTO. All’apparenza sembra un furto da niente o quanto meno strano: quello di batterie esauste di auto. Ma, secondo le indagini dei carabinieri, dietro invece potrebbe esserci dell’altro: il...

BOMPORTO. All’apparenza sembra un furto da niente o quanto meno strano: quello di batterie esauste di auto. Ma, secondo le indagini dei carabinieri, dietro invece potrebbe esserci dell’altro: il business del piombo. Intanto, i militari di Bagnolo, nel reggiano, hanno denunciato tre persone. E le indagini vanno avanti, alla luce di vari episodi registrati in provincia.

A finire nei guai sono cittadini tunisini di 30, 47 e 45 anni residenti a Bomporto. Secondo i carabinieri, i tre in due distinte occasioni si sono introdotti di notte nel cortile di una officina meccanica rubando una quarantina di batterie d’auto esauste. Un bottino poi nascosto in un piazzale vicino con l’intento di prelevarle una volta finita la razzia.

Il disegno però non si è compiuto grazie ai carabinieri che hanno fermato prima la Fiat Stilo, con a bordo i tre, nei pressi dell’officina meccanica saccheggiata. Una volta identificati e grazie anche all’analisi del sistema di videosorveglianza dell’officina, che aveva immortalato le loro gesta, sono stati denunciati per furto aggravato e continuato. Non è finita qui, perché i carabinieri si sono chiesti cosa spinga qualcuno ha rubare qualcosa di esaurito, non funzionante come appunto le batterie. L’ipotesi sulla quale stanno lavorando è che dietro a questi furti vi sia il piombo.

Un materiale che ha un valore commerciale se rivenduto: almeno 70 centesimi al chilo.

I carabinieri del comando provinciale di Reggio Emilia stanno conducendo le dovute indagini dopo i ripetuti episodi che non sembrano

così scollegati, per risalire all'intera filiera del riciclaggio delle batteria auto esauste, il cui smaltimento è peraltro regolato da una normativa speciale, trattandosi di rifiuti pericolosi per l’alta percentuale di piombo e acido solforico che le batterie contengono.



TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon