Quotidiani locali

CAVEZZO. VENTURINI DELLA LISTA CIVICA RINASCITA 

«A quell’incrocio serve una rotatoria»

CAVEZZO. L’incrocio all’intersezione tra via Volturno, via Di Vittorio, via Da Vinci, considerato uno dei punti più critici della viabilità locale e teatro di diversi incidenti è il tema sollevato da...

CAVEZZO. L’incrocio all’intersezione tra via Volturno, via Di Vittorio, via Da Vinci, considerato uno dei punti più critici della viabilità locale e teatro di diversi incidenti è il tema sollevato da Stefano Venturini, consigliere capogruppo della Lista Civica Rinascita Cavezzese. «L’incrocio ancora oggi è uno dei tratti più pericolosi del territorio comunale dove annualmente accadono parecchi sinistri stradali anche di gravi entità - ricorda Venturini - Non possiamo non ricordare con il cuore in mano che nel 2011 è avvenuto il mortale di un giovane ragazzo in sella alla sua bicicletta. Il Gruppo di minoranza ha più volte richiesto in Consiglio comunale la modifica della viabilità, proponendo una rotatoria per ridurre la criticità di questo diabolico incrocio, ma in modo beffardo gli è stata negata, alludendo scuse inerenti il costo dell’opera.

Alla luce dei fatti per trovare una soluzione “tappabuchi”rapida e a costo zero, è stato richiesto dal consigliere Solieri l’installazione del cartello di “Stop” su via Di Vittorio, dove vi era invece un segnale di “dare precedenza”. La maggioranza ha deriso tale proposta, ritenendola non necessaria, ma con la nostra caparbietà che ci contraddistingue siamo riusciti fieramente a far modificare la segnaletica orizzontale e verticale a costo zero. Ci chiediamo quanti feriti e quanti morti servono ancora per far intervenire su questo micidiale incrocio, tra l’altro in parte nascosto da una semicurva, l’amministrazione che più

della sicurezza dei cittadini si preoccupa della facciata e dell’immagine beffardamente perfetta che vuole trasmettere. Invece di fare polemica - conclude Venturini - si preoccupi la giunta Luppi di tutelare le persone che quando sono in strada non hanno colore politico».



TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon