Quotidiani locali

Pavullo, arrestato il mediatore dell'estorsione da un milione di euro

I carabinieri hanno chiuso il cerchio: in manette un 52enne di San Felice, sorvegliato speciale: aveva messo in contatto il mandante con Lionetti

Estorsione a Pavullo, arrestato anche il mediatore Il capitano Nicola Puccinelli ricostruisce l'indagine che ha portato all'arresto di tre persone: in concorso avevano tentato un'estorsione da un milione di euro ai danni di un imprenditore di Pavullo. Sabato è finito in manette anche il mediatore, 52enne di San Felice. Leggi l'articolo

PAVULLO I carabinieri della Compagnia di Pavullo hanno chiuso il cerchio sul tentativo di estorsione da un milione di euro ai danni di un imprenditore di Serra, arrestando il mediatore di tutta la vicenda. La settimana scorsa erano finiti in carcere Salvatore Lionetti, 41enne, pregiudicato, considerato vicino al clan dei Casalesi, autore materiale del tentativo di estorsione culminato in minacce e nell'incendio dell'auto della vittima. 

Lionetti era stato attivato da un parente dell'imprenditore, finito ai domiciliari . Ma le indagini, coordinate dal pubblico ministero Claudia Natalini, non si sono fermate e forti anche della confessione del 59enne mandante hanno avuto un ulteriore impulso.

leggi anche:

Era infatti necessario capire quale fosse l'anello di congiunzione tra i due, ossia chi li avesse messi in contatto dato che il mandante è dell'Appennino mentre Lionetti gravita su Castelfranco e dintorni. Si è così arrivato al 52enne di San Felice, sorvegliato speciale, arrestato su disposizione del gip Paola Losavio: i tre, infatti, erano pronti per colpire ancora, volevano quel milione ed erano intenzionati a non demordere dal tentativo di estorsione.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon