Quotidiani locali

“La Falda”, festa per la riapertura dopo l’alluvione

Un mese e mezzo dopo l’alluvione che ha colpito le campagne e la zona dei laghi Curiel, l’agriturismo “La Falda” di Campogalliano è ripartito a pieno ritmo. Per festeggiare il completo recupero di...

Un mese e mezzo dopo l’alluvione che ha colpito le campagne e la zona dei laghi Curiel, l’agriturismo “La Falda” di Campogalliano è ripartito a pieno ritmo. Per festeggiare il completo recupero di tutti gli spazi, Lorena Canossa e suo marito Mariano hanno organizzato una piccola festa a cui hanno invitato le decine di volontari, amici e vicini di casa che hanno dato una mano nei giorni terribili a cavallo di dicembre, quando acqua e fango travolsero case e stalle vicino ai laghi. L’agriturismo La Falda, che funziona anche come fattoria didattica per le scolaresche, fu la struttura più colpita. L’alluvione superò il metro d’altezza dalle sale alle cucine. Ma già a metà gennaio la ripartenza. Nel fine settimana, nella veranda

tirata a lucido, gli applausi e gli auguri. Per gli appassionati di cartoline poi ci sono vere rarità: ai muri sono appese alcuni esemplari rari sul tema dell’amore raccolte dal collezionista vignolese Roberto Baldazzini. Un buon viatico insomma in vista di San Valentino. (s.c.)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori