Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Carpi. Preso a calci e pugni da nove bulli in centro. Tutti denunciati

Un adolescente è stato picchiato in modo selvaggio, deriso e preso in giro L’agguato è stato filmato e pubblicato su Instagram dal branco. I carabinieri sono riusciti ad identificare tutti i componenti della banda. Sono stati denunciati alla Procura dei Minori

Carpi: ragazzo pestato a sangue da dei bulli

CARPI. Hanno picchiato selvaggiamente un coetaneo, accanendosi su di lui ripetutamente, deridendolo, insultandolo e umiliandolo. Ma qualcuno ha ripreso la scena e ora i carabinieri della Compagnia di Carpi stanno svolgendo indagini serrate per risalire a tutti i componenti del branco.

Vittima del pestaggio, in una delle sere scorse, un adolescente. L’aggressione è avvenuta in centro storico ed è stata documentata da un video, girato da uno degli aggressori che lo ha successivamente postato su Instagram. In una manciata di secondi, nemmeno un minuto, si vede una scena raccapricciante: un adolescente, ranicchiato e inerme, che prende botte da otto coetanei. Nell’arco di poche ore il filmato è stato cancellato. Questo, però, non ha impedito le condivisioni del filmato.

Dal video risulta chiaro che si tratta di un punto preciso del centro storico. Non sarebbe, però, la zona a ridosso di via Trento Trieste, come ipotizzato in un primo momento. I militari stanno lavorando a pieno ritmo per capire chi abbia commesso questo terribile gesto e dove si siano svolti precisamente i fatti. Dal filmato si vedono chiaramente otto adolescenti che deridono la vittima, si avvicendano nel percuoterla ripetutamente, prendendola in giro. Facendosi beffe del giovane che non risponde alle provocazioni e alle botte ma se ne sta stretto in un angolo, nella speranza che l’incubo in cui è stato travolto finisca in fretta.

Il video è stato spedito alla responsabile del gruppo social “Sei di Carpi se...”, Angela Righi, la quale ha avvisato immediatamente i carabinieri.

«Sono stati attivati tutti i canali utili per trovare queste persone - aveva assicurato mercoledì 7 febbraio il comandante della Compagnia di Carpi, Alessandro Iacovelli - Non ci vorrà tanto per trovarli. Sono impegnati il nucleo operativo e la stazione di Carpi nella ricerca dei colpevoli. Invitiamo tutti coloro che sapessero qualcosa sull’accaduto o avessero particolari utili per risalire all’identità dei soggetti coinvolti - raccomanda Iacovelli - di venire da noi. Garantiremo loro riservatezza».

Le indagini si sono rapidamente concluse. E hanno portato ad identificare e denunciare presso la procura dei minori di Bologna.

La vittima è un minorenne.

Non è il primo episodio di bullismo che avviene in centro. L’estate scorsa, un ragazzino è stato preso a schiaffi e deriso per la sua omosessualità. A novembre, un 16enne e due 15enni hanno iniziato a discutere e a offendersi su social come Whatsapp. Il bullo di 16 anni ha convocato gli altri due per un regolamento di conti davanti al duomo. Una volta arrivati i due 15enne, il 16enne ha iniziato a prenderli a schiaffi provocando loro parecchie contusioni. Dietro minaccia, poi, il 16enne li ha obbligati ad andare con lui in via Loschi e li ha costretti a inginocchiarsi e a scusarsi per l’atteggiamento irrispettoso utilizzato sui social. Il bullo è stato preso dai carabinieri.