Quotidiani locali

Vai alla pagina su Vaccini

Il ministro Lorenzin dura con chi contesta i vaccini: "Ieri c'era Stamina oggi abbiamo i No Vax..."

«C'è un business dietro a tutto, anche dietro ai no vax. È un business gigantesco» ha detto agli studenti durante l'incontro organizzato dall'Università nell'ambito della giornata "VacciniaMo"

MODENA. «C'è un business dietro a tutto, anche dietro ai no vax. È un business gigantesco». Lo ha detto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che a Modena ha partecipato a un incontro sui vaccini (VacciniaMo) all'Università ha parlato agli studenti delle scuole medie. «Paure assolutamente illogiche - ha aggiunto - vengono strumentalizzate da gruppi di interesse, da tutti quelli che vogliono vendere una medicina che non esiste».

«Oggi abbiamo la sfida dei no vax, cinque anni fa quella di Stamina - ha proseguito rivolgendosi agli studenti -  Pensate, un intero Paese, tutta l'Italia, pretendeva che un ministro della Salute, cioè la sottoscritta, validasse una terapia che era una bufala», ha detto

. «Una bufala - ha aggiunto - che costava un miliardo di euro su malattie incurabili perché un programma televisivo, 'Le Iene', faceva uno show tutti i giorni dicendo che questa terapia era una speranza per i malati». Era «totalmente antiscientifico e alla fine li hanno arrestati tutti, ma noi abbiamo rischiato, come Italia, di fare entrare nel nostro sistema sanitario una gigantesca bufala, che - ha concluso Lorenzin - era un grande business di un grande truffatore».

«Oggi abbiamo la sfida dei no vax, cinque anni fa quella di Stamina». Così il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, davanti agli studenti delle medie a Modena, in un incontro organizzato dall'Università, sul tema dei vaccini. «Pensate, un intero Paese, tutta l'Italia, pretendeva che un ministro della Salute, cioè la sottoscritta, validasse una terapia che era una bufala», ha detto. «Una bufala - ha aggiunto - che costava un miliardo di euro su malattie incurabili perché un programma televisivo, 'Le Ienè, faceva uno show tutti i giorni dicendo che questa

terapia era una speranza per i malati». Era «totalmente antiscientifico e alla fine li hanno arrestati tutti, ma noi abbiamo rischiato, come Italia, di fare entrare nel nostro sistema sanitario una gigantesca bufala, che - ha concluso Lorenzin - era un grande business di un grande truffatore»

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori