Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Patente scritta in arabo, gliela ritirano a Cavezzo

Egiziano fermato da una pattuglia della municipale. Non era tradotta e in più abita da oltre un anno in Italia

CAVEZZO. Una patente scritta tutta in arabo. Incomprensibile per una polizia municipale. Abbastanza incomprensibile ed abbastanza equivoca da giustificarne il ritiiro, ad opera della polizia municipale di Cavezzo. E' accaduto oggi in via Concordia, dove gli agenti hanno fermato un'auto con a bordo più persone. L'autista, residente a Milano, classe 1981, ha esibito il documento, egiziano. Ma non è bastato. La patente deve avere un interfaccia italiano. Risultato: 400 euro di multa, più altri ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAVEZZO. Una patente scritta tutta in arabo. Incomprensibile per una polizia municipale. Abbastanza incomprensibile ed abbastanza equivoca da giustificarne il ritiiro, ad opera della polizia municipale di Cavezzo. E' accaduto oggi in via Concordia, dove gli agenti hanno fermato un'auto con a bordo più persone. L'autista, residente a Milano, classe 1981, ha esibito il documento, egiziano. Ma non è bastato. La patente deve avere un interfaccia italiano. Risultato: 400 euro di multa, più altri 155 perchè l'operaio in questione risiede da più di un anno in Italia e non ha provveduto a dotarsi di un documento idoneo.