Quotidiani locali

Vai alla pagina su Fuori Classe
Rubrica Fuori Classe / La scoperta dell'aceto balsamico nei classici latini e greci

Rubrica Fuori Classe / La scoperta dell'aceto balsamico nei classici latini e greci

Sofia Malagoli, giovane imprenditrice con l'acetaia e azienda di famiglia, è partita dalle Georgiche per arrivare a Expo

MODENA. La dottoressa Sofia Malagoli, giovane imprenditrice modenese e proprietaria dell’Acetaia Malagoli, ha presentato presso la sede Cavour del Liceo Muratori-San Carlo una lezione dal tema “Aceto & Classici”. La dottoressa ha iniziato il suo intervento citando un passo tratto dal primo libro delle Georgiche, opera che richiese un lungo periodo di composizione, dal 37 al 29 a.C., al poeta latino Virgilio: in essa egli si sofferma a descrivere l’attività che si sta svolgendo all’interno di una casa di Mantova, e scrive: “E' autunno … la donna siede al telaio tesse e canta oppure cuoce il mosto, il dolce succo, sul fuoco togliendo attentamente con una frasca la schiuma dal liquido ribollente sul paiolo”.

Malagoli ha poi continuato citando altri esempi relativi alla presenza dell’aceto balsamico nella storia italiana, soffermandosi sul periodo contemporaneo alla rivoluzione francese e riportando che nel 1792, in occasione dell’incoronazione dell’arciduca Francesco II d’Austria, il Duca Ercole III d’Este ritenne che il suo secolare aceto fosse degno di essere inviato in dono all’Imperatore nella modesta misura di un flacone. Nella seconda parte della sua lezione Sofia ha spiegato le attuali differenze tra Aceto Balsamico di Modena IGP e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP.

Fuori Classe / L'essenza dell'aceto balsamico ha un sapore antico La dottoressa Sofia Malagoli, giovane imprenditrice modenese e proprietaria dell’Acetaia Malagoli, ha presentato presso la sede Cavour del Liceo Muratori-San Carlo una lezione dal tema “Aceto & Classici”. La dottoressa ha iniziato il suo intervento citando un passo tratto dal primo libro delle Georgiche fino ad arrivare alla magia dell'oro nero ai giorni nostri (video di Margherita Capolieti e Cecilia Preste, intervista di Giovanni Miletti, immagini di Lucilla Celeghini, studenti della 5G classico liceo Muratori San Carlo)

Successivamente l’imprenditrice modenese ha dimostrato di riuscire a catturare l’attenzione del suo giovane pubblico che, attraverso un gran numero di interventi, ha manifestato profondo interesse riguardo il tema trattato. Nel corso dell’intervista Malagoli ha espresso grande compiacimento per il modo in cui il Comune di Modena e la regione Emilia Romagna stiano gestendo la sponsorizzazione dell’aceto balsamico e affermando che essi si stiano impegnando il più possibile per rendere noto il prodotto in tutta Italia e nel mondo.

A questo proposito la dottoressa afferma che ”i temporary stores, realizzati in occasione dell’Expo 2015, abbiano giocato un ruolo fondamentale nel rendere noti i prodotti tipici modenesi, come ad esempio il rinomato aceto balsamico”. La dottoressa ha concluso asserendo che qualsiasi attività imprenditoriale possa essere avviata, mantenuta e protratta nel tempo solamente attraverso cultura, passione e conoscenze tecniche adeguate. “L’unico modo per raggiungere ciò che si vuole è credere in ciò che si fa, senza mai desistere”, questo è il suo appello, rivolto in particolar modo alle giovani donne, che sono spesso oggetto di disparità e soprusi, anche in campo lavorativo.

*studenti della 5G classico liceo Muratori San Carlo

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro