Quotidiani locali

Scatta l'allerta gelo per martedì 27 febbraio. Revocato il blocco dei Tir

La neve si è fermata in Appennino, mentre le temperature sono scese notevolmente provocando la formazione di ghiaccio. Il punto sulla viabilità e l'allerta in provincia di Modena Inviate segnalazioni foto e video a cronaca.mo@gazzettadimodena.it o via whatsapp al numero 349 9811707 o sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/gazzettadimodena

Appennino modenese sotto la neve: video e foto dei lettori Le immagini inviate dai lettori della Gazzetta attraverso il numero whatsapp 349 9811707 per raccontare le nevicate di questi giorni sul nostro Appennino. Montaggio di Gino Esposito Allerta meteo la cronaca

MODENA. Notte con temperature in picchiata  su tutto il territorio provinciale, complice l'annunciata ondata di gelo siberiano. Le nevicate si sono fermate, ma la neve rimasta a terra è diventata ghiaccio creando problemi alla regolarità della circolazione nelle zone appenniniche dove la neve è caduta in modo consistente.

REVOCATO IL BLOCCO DEI TIR

Alle 14,30 la Prefettura di Modena ha informato che, a seguito di una prevista attenuazione del fenomeno metereologico che aveva determinato l’emissione del provvedimento di limitazione della circolazione dei veicoli di peso complessivo superiore a 7,5 tonnellate, il Prefetto Maria Patrizia Paba, sentito il parere del Comitato Operativo per la Viabilità Provinciale riunito questa mattina ed in coordinamento con i Prefetti della Regione, ha disposto la revoca del divieto ed il ripristino della circolazione dei suddetti mezzi su tutta la rete viaria della provincia (autostrade, statali e provinciali). Conseguentemente, sono riaperti i caselli autostradali sulla A/1 e sulla A/22 Le Polizie Municipali dei Comuni confinanti con la provincia di Bologna sono incaricate delle attività di vigilanza al fine di impedire l’ingresso di mezzi pesanti non autorizzati sulla viabilità ordinaria del territorio bolognese, che rimane interdetta.

LA SITUAZIONE NEI COMUNI DELL'APPENNINO MODENESE

In Appennino i mezzi spartineve e le turbine hanno proseguito, lunedì 26 febbraio, nello sgombero dai cumuli di neve nei centri abitati di montagna in particolare a Riolunato, Piandelagotti di Frassinoro, lungo la strada provinciale 324 a Roncoscaglia a Sestola e sulla provinciale 21 a Serramazzoni.

Gli operatori del servizio provinciale Viabilità hanno effettuato lavori di pulizia del fondo stradale sui tratti più esposti al rischio ghiaccio della sp 324 del passo delle Radici, sulla sp 623 da Zocca al confine con il bolognese, sulla sp 34 a Montese e per la rimozione di rami caduti sulla carreggiata come avvenuto a Castagneto di Pavullo lungo la provinciale 26.

LA VIABILITA'

Tutte le provinciali sono percorribili ma nelle zone alte con catene o gomme da neve. In pianura sono proseguiti i lavori di chiusura delle buche lungo la rete delle strade provinciali, attività che proseguirà anche nei prossimi giorni; effettuati, tra gli altri, lavori sulla provinciale 8 a Massa finalese, sulla sp 5 tra Camposanto e Cavezzo, lungo la provinciale 468 tra Medolla a Reno finalese, sulla provinciale 568 tra S.Felice sul Panaro e Ravarino e sulla provinciale 7 tra S.Martino e Concordia, oltre ai lavori svolti sia sabato che domenica sulle provinciali in collina, tra cui la sp 569 a Vignola, lungo la sp 16 e sulla Pedemontana. Intanto in serata è previsto di nuovo l'impiego del sale su tutta la rete di oltre mille chilometri di strade. Tuttavia i tecnici provinciali raccomandano prudenza anche perché l'effetto del sale a temperature particolarmente rigide diminuisce fino a risultare nullo.

ALLERTA GELO

Meglio coprirsi. La Protezione civile dell'Emilia-Romagna lancia una allerta gelo sull'Emilia-Romagna che vale fino a dopodomani, mercoledi': sui colli e la pianura romagnola, oltre che sulla costa fara' -2, mentre "nelle restanti zone temperature medie inferiori a -3 gradi". In piu' sono previste "gelate diffuse in particolare nelle aree dove persiste l'accumulo di neve al suolo", segnala la Protezione civile.

COMUNE: APERTI I CENTRI DI ACCOGLIENZA PER SENZATETTO A  MODENA

Per martedì 27 febbraio si prevedono temperature molto rigide in tutta la regione e in particolare sull’Emilia centro-occidentale con una media prevista, anche a Modena, inferiore ai 3 gradi sottozero. Per questo motivo l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile ha emesso un’allerta arancione per “temperature estreme” valido per tutta la giornata di martedì 27 febbraio. Il Comune di Modena ha di conseguenza aperto il Coc, il Comitato operativo comunale, in forma ristretta con l’attivazione delle funzioni di sanità, assistenza alla popolazione, assistenza sociale e veterinaria e volontariato. In città rimane attivo il Piano per l’accoglienza invernale per le persone in difficoltà a cui partecipano Poli territoriali e Centro stranieri del Comune, i servizi sanitari dell’Ausl, Caritas diocesana e Terzo Settore.

LE STRADE

Clima sereno in Emilia e sull'A1 tra Bologna e Piacenza si registra qualche rallentamento dovuti al traffico ordinario del luned mattina, così come sull'A22 tra Carpi e l'allacciamento con l'A1. Alcuni problemi in entrata a causa dei camion all'oscuro del provvedimento delle prefetture che impedisce l'accesso in autostrada. Le pattuglie fermano i mezzi e li invitano alla sosta finoa nuovo ordine. Sembra in via di soluzione il problema delle buche, nel tratto tra Modena e Parma, dove diversi automobilisti nei giorni scorsi avevano avuto gomme e cerchioni danneggiati  

leggi anche:

Alle 7 di lunedì 26 febbraio, la situazione della circolazione è considerata tutto sommato positiva dagli uomini della Polizia Stradale. Grazie al lavoro di pulitura effettuato nelle scorse ore dai mezzi della Provincia le strade sono circolabili dalle auto senza problemi particolri (considerando la situazione) fino a Pavullo, zona ceramica Mirage. Dai "Baldaccini" in sù iniziano invcee i problemi per la neve rimasta a terra e trasformata in ghiaccio. Si raccomanda la massima  attenzione a quanti inevitabilmente sarannno costretti a mettersi in viaggio.

Le Ferrovie segnalano qualche rallentamento nella circolazione dei treni sulla linea Verona - Modena

STOP AI TIR CON UNA MINIDEROGA A22

Ricordiamo che da domenica sera è vietata la circolazione ai Tir sul territorio provinciale e in autostrada. Con una distinzione. La prefettura ha disposto che: resta interdetta l’uscita e l’entrata dei veicoli pesanti ai caselli di Campogalliano e Carpi oltre che di Modena Nord e Modena Sud. E' stato invece disposto il ripristino della circolazione dei suddetti mezzi sul tratto dell’A/22 Autobrennero per i veicoli provenienti da Nord, dal confine della provincia di Modena all’allacciamento dell’A/1 e proseguimento sull’A/1 solo in direzione Milano. Il provvedimento è stato adottato tenuto conto delle condizioni nelle regioni Lombardia e Veneto allo scopo di assicurare i collegamenti con il Nord del Paese.

Di conseguenza sulle strade provinciali è valido il divieto  della circolazione, dalle ore 22.00 del giorno 25 febbraio 2018 e fino a cessate esigenze, per i mezzi commerciali di massa complessiva a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate, ivi compresi i trasporti eccezionali, sull’intero sistema viario della provincia di Modena (autostrade, strade statali e strade provinciali).

PREVISIONI METEO. ARRIVA BIG SNOW

Crollo termico imponente su tutte le regioni. Risvegli mattutini con -10, -15 sulla Pianura padana. La capitale d'Italia innevata, pure Napoli e le coste adriatiche. E il gelo che attanaglia tutto il Paese. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che fino a venerdì 2 Marzo il freddo continuerà a congelare l'Italia con temperature sotto la media del periodo di 8/10 .

Da mercoledì pomeriggio giungerà una perturbazione atlantica che porterà la tanto attesa e diffusa neve anche al Nord. L'ultimo giorno di febbraio inizierà a nevicare in Liguria fin sulle coste, in Piemonte e poi in Lombardia. Tanta neve a Milano, Bergamo, Brescia, Mantova, Cremona, Genova, Savona, Padova, Venezia, Bologna, Modena

Nevicherà in Toscana, come a Firenze.

L'inizio della Primavera meteorologica, il 1 Marzo, vedrà nevicare diffusamente su tutte le regioni settentrionali, mentre su Toscana, Umbria, Marche e Lazio giungerà gradualmente la pioggia

. Antonio Sanò, direttore del sito www.iLMeteo.it , spiega che tra Mercoledì e Giovedì prossimi tutte le regioni settentrionali si troveranno ricoperte di 5/10 cm di neve, o anche più in Emilia Romagna. Sanò annuncia ancora nevicate sulla Pianura padana anche Sabato mattina, mentre al Centro pioverà diffusamente con temporali. In anteprima il direttore annuncia per domenica 4 Marzo, giorno di elezioni, una bella giornata di sole, quasi primaverile su gran parte d'Italia.

GHIACCIO IN APPENNINO

Dal pomeriggio di ieri infatti il termometro è in picchiata: il Buran ha portato già alle 15 un -6°C in piazza Passerini a Sestola e poi via giù giù, fino agli oltre -10  raggiunti nella nottata appena trascorsa

Grande freddo, che cosa è il buran Si chiama buran o burian. È un vento di aria gelida che nasce nel bassopiano sarmatico siberiano, ad est degli Urali. E si sta per abbattere sull'Italia

SCUOLE CHUSE IN ALCUNI COMUNI

Nonostante le spalate dunque sulle strade il ghiaccio è in agguato, anche perché a certe temperature il sale non funziona. Questo ha spinto Serra e Montese a decidere di prolungare la chiusura scuole anche per oggi: «Di fronte a simili temperature - spiega il vicesindaco di Serra Simone Gianaroli - non vogliamo correre rischi alla mattina con lo scuolabus, né farli correre alle famiglie».
Gli altri hanno deciso di aprire lo stesso, valutando giorno per giorno le condizioni.

PREVISIONI METEO. NEVE  GIOVEDì

 Che tempo farà nei prossimi giorni? «Ci saranno un paio di giornate molto fredde - spiega Luca Lombroso, meteorologo ed esperto di clima - e una nevicata importante e diffusa sul territorio modenese, è prevista per giovedì, quando i fiocchi di neve giungeranno anche nella Bassa, oltre che in città».

Grande freddo, che cosa è il buran Si chiama buran o burian. È un vento di aria gelida che nasce nel bassopiano sarmatico siberiano, ad est degli Urali. E si sta per abbattere sull'Italia

È un freddo anomalo? «No, è abbastanza in linea col periodo -prosegue  il divulgatore ambientale e scrittore - ma, ciò che crea allarmismo e confusione negli utenti, sono le informazioni che si leggono su alcuni siti internet, non specializzati sull’argomento. Non tutte le notizie, che si trovano sul web, anche quando relative al meteo, sono affidabili. Tuttavia, il freddo che è in arrivo sarà pungente, anche perché giunge dall’Artico, dalla Russia».

Buran. Come difendere tubi e impianti dal gelo Ecco cinque consigli degli idraulici di Confartigianato contro il freddo siberiano

CONSIGLI UTILI

Ma come ci si deve comportare in caso di precipitazioni nevose e ghiaccio? I consigli sono sempre quelli basilari: rispettare i limiti di velocità e prestare attenzione alle buche, le stesse che negli ultimi giorni hanno creato tanti disagi agli automobilisti. I

noltre, è bene segnalare agli enti preposti, eventuali nuove buche e situazioni a rischio sul manto stradale. Il Comune, già da diversi giorni, sulle strade di propria competenza, così come l’Anas sulle altre, ha messo in atto diverse operazioni di emergenza, per affrontare i disagi causati dall’asfalto dissestato: la chiusura delle buche con cemento a freddo. Ma, come rassicurano dal municipio «nelle prossime settimane l’asfalto verrà rifatto, con interventi non di semplice tamponamento, appena le condizioni meteorologiche lo consentiranno».

E, per quanto riguarda il freddo delle prossime ore, quali azioni preventive sono state messe in campo? «Ci sono 22 mezzi spargisale pronti a intervenire a partire dal tardo pomeriggio -fanno sapere dal Comune - e tutta la notte, in seguito alla valutazione delle temperature e dell'umidità presente. È inoltre attivo un monitoraggio continuo sulle strade per l’impiego di spazzaneve».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro