Quotidiani locali

Modena: prosegue l'allerta gelo e giovedì la neve. Problemi per i Tir in autostrada

 Inviate segnalazioni foto e video a cronaca.mo@gazzettadimodena.it o via whatsapp al numero 349 9811707

Modena in Appennino si spala la neve, in pianura si tappano le buche Le immagini delle operazioni di rimozione delle grandi quantità di neve caduta a Montecreto e Prignano due località dell'Appennino modenese dove  la coltre bianca ha raggiunto oltre un metro di neve in questi giorni. In pianura invece si procede alla copertura delle buche lungo le strade provinciali. Sono gli effetti del maltempo sui comuni modenesi. Montaggio Gino Esposito

EMILIA ROMAGNA: UNA GHIACCIAIA

Una massa d'aria fredda di origine Artica insisterà ancora nella giornata di domani sull'Emilia-Romagna "determinando temperature medie giornaliere sulle zone di pianura comprese tra zero e -4 gradi centigradi, mentre nelle Restanti zone temperature medie giornaliere comprese tra -4 e -12 gradi centigradi". Lo segnala la protezione civile regionale aggiungendo che sono da aspettarsi anche "gelate diffuse in particolare dove persiste l'accumulo di neve al suolo". Una massa d'aria fredda di origine Artica insisterà ancora nella giornata di domani sull'emilia-romagna "determinando temperature medie giornaliere sulle zone di pianura comprese tra zero e -4 gradi centigradi, mentre nelle Restanti zone temperature medie giornaliere comprese tra -4 e -12 gradi centigradi". Lo segnala la protezione civile regionale aggiungendo che sono da aspettarsi anche "gelate diffuse in particolare dove persiste l'accumulo di neve al suolo". 

Dalla serata di mercoledì è previsto un aumento della nuvolosità, che preannuncia una nuova perturbazione, con ulteriori nevicate, anche in pianura, nella giornata di giovedì. Lo zero termico tenderà a rialzarsi, ma solo nella giornata di domani si potrà precisare la quantità di neve prevista, alle diverse quote.

ALLERTA VALANGHE 

In questi giorni di nevicate, anche in Emilia-Romagna è alta l'attenzione sul rischio valanghe: «Siamo sempre sul chi vive perchè tutto può succedere», avverte il maresciallo Raoul Corsini, coordinatore del centro settore Meteomont (Cesem) Emilia-Romagna dei carabinieri. «Ai 1.500 metri abbiamo già due metri e oltre di neve, quindi dobbiamo prestare molta attenzione. il territorio- sottolinea corsini, in occasione di una conferenza stampa del comando regionale dei carabinieri forestali- è monitorato dai colleghi e siamo sempre sul chi vive, perchè tutto può succedere».

Ogni mattina, il servizio meteomont emette un bollettino sul rischio valanghe, misurato con diversi livelli che vanno dall'1 al 5. «il grado di pericolo su tutta la regione ora è 3, un grado molto importante. La neve caduta in questi giorni- afferma Corsini- è abbastanza leggera e quindi instabile, ha una debole coesione e in ogni momento può crearsi l'evento». per quanto riguarda l'appennino bolognese «per ora la situazione è abbastanza tranquilla», aggiunge il coordinatore del Cesem. ma, nel complesso, nei prossimi giorni bisognerà continuare a tenere alta la guardia visto che «le previsioni promettono ancora abbondanti nevicate», segnala Corsini. «per fortuna in Emilia-Romagna non abbiamo avuto finora grossi problemi e speriamo continui così», dichiara il generale giuseppe giove, comandante regionale dei carabinieri forestali, sottolineando la «forte attenzione» garantita dal monitoraggio effettuato ogni mattina sullo stato della neve  

SITUAZIONE AUTOSTRADALE.  Se a Modena c'è il via libera per i camion, in autostrada permangono problemi per i mezzi pesanti

BOLOGNA REVOCA I DIVIETI PER I TIR. Il comitato operativo viabilità della prefettura di Bologna ha revocato in buona parte l'ordinanza adottata il 25 febbraio, che vietava la circolazione ai mezzi pesanti su tutte le strade e autostrade della provincia, causa maltempo. Per il previsto miglioramento del meteo, lo stop ai veicoli commerciali con massa superiore alle 7,5 tonnellate e ai trasporti eccezionali resta in vigore solo sul tratto bolognese dell'A14 direzione Sud e sulla statale 9 'via Emilia tra San Lazzaro e Imola. Questo "a protezione dei nodi autostradali di Romagna e Marche ancora interessati da forti precipitazioni nevose". 

Società autostrade comunica che

A1 Milano-Napoli tra Reggio Emilia ed il bivio con la A14. - R14 sul Raccordo di Casalecchio verso Ancona - A14 tra Bivio A1 e Civitanova Marche in entrambe le direzioni, tra Roseto Degli Abruzzi e Cattolica verso Bologna

LA SITUAZIONE IN EMILIA ROMAGNA.

Un po' di sole, anche se pallido, questa mattina su Modena, ma la temperatura rimane decisamente rigida: verso le 9 il termometro segnava -6 gradi, percepiti -9. La società Autostrade segnala neve o nevischio sul tratto romagnolo dell'A14, mentre alla stazione centrale del capoluogo emiliano i tabelloni indicano ritardi fino a un'ora, in arrivo o partenza, per alcuni treni Alta velocità. Nessuna criticità particolare all'aeroporto 'Guglielmo Marconi'. In molte località della regione le scuole sono rimaste chiuse anche oggi a scopo precauzionale e i sindaci hanno invitato i cittadini a limitare il pi possibile gli spostamenti.

Numerosi i disagi per gli automobilisti, per tratti ghiacciati segnalati su varie arterie dell'Emilia-Romagna: spazzaneve e spargisale in azione anche nella notte, ma non sono mancati i mezzi intraversati sulle strade, a complicare la gi difficile viabilità. Preoccupazione in Valmarecchia, nel Riminese, dove gli abitanti temono il bis dello storico 'nevone' di sei anni fa.

Ricordiamo che la protezione civile per la giornata di oggi ha attivato l'allerta per temperature estreme In Appennino i mezzi spartineve e le turbine hanno proseguito, lunedì 26 febbraio, nello sgombero dai cumuli di neve nei centri abitati di montagna in particolare a Riolunato, Piandelagotti di Frassinoro, lungo la strada provinciale 324 a Roncoscaglia a Sestola e sulla provinciale 21 a Serramazzoni.

leggi anche:

Gli operatori del servizio provinciale Viabilità hanno effettuato lavori di pulizia del fondo stradale sui tratti più esposti al rischio ghiaccio della sp 324 del passo delle Radici, sulla sp 623 da Zocca al confine con il bolognese, sulla sp 34 a Montese e per la rimozione di rami caduti sulla carreggiata come avvenuto a Castagneto di Pavullo lungo la provinciale 26. Tutte le stradi provinciali sono percorribili ma nelle zone alte con catene o gomme da neve. Anche a Modena città situazione di allerta per la giornata odierna si prevedono temperature inferiore ai 3 gradi sottozero.

ALLERTA PER IL GELO

Per martedì 27 febbraio si prevedono temperature rigide su tutta la regione, in particolare sull’Emilia centro-occidentale e sui rilevi romagnoli. Per questo fenomeno (“temperature estreme”) l’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, sulla base dei dati previsionali del Centro funzionale Arpae E-R, ha emesso una nuova Allerta Arancione, valida pertutta la giornata di martedì 27 febbraio. Temperature medie inferiori a -3 gradi sono attese nelle Sottozone A1, C1, C2, E1, E2, F, G1, G2, H1, H2. Nelle restanti zone ovvero la costa, le pianure orientali e le colline della Romagna (Sottozone A2, B2, B1, D2, D1) sono previsti fra 0 e -2 gradi, situazione che giustifica una Allerta di grado meno elevato, sempre per le temperature estreme, ovvero Gialla. Le gelate diffuse, in particolare nelle aree dove persiste l'accumulo di neve al suolo, giustificano l’emissione di un’Allerta Gialla per il fenomeno della formazione di ghiaccio a terra, in tutte le aree dell’Emilia-Romagna. I Comuni della costa sono invece allertati anche per lo stato del mare al largo che si prevede molto mosso, soprattutto in mattinata. L’Allerta è Gialla per le Sottozone B2 e D2. Infine, in relazione alle recenti precipitazioni, persiste il rischio di frane e dissesti (criticità idrogeologica) in Romagna e nel Bolognese (Zone A, B e C). L’Allerta emessa è Gialla sui bacini, la pianura e la costa romagnoli, i bacini emiliano orientali.

PREVISIONI METEO

Fino a venerdì 2 Marzo il freddo continuerà a congelare l'Italia con temperature sotto la media del periodo di 8/10 . Da mercoledì pomeriggio giungerà una perturbazione atlantica che porterà la tanto attesa e diffusa neve anche al Nord. L'ultimo giorno di febbraio inizierà a nevicare in Liguria fin sulle coste, in Piemonte e poi in Lombardia. Tanta neve a Milano, Bergamo, Brescia, Mantova, Cremona, Genova, Savona, Padova, Venezia, Bologna, Modena

 Antonio Sanò, direttore del sito www.iLMeteo.it , spiega che tra Mercoledì e Giovedì prossimi tutte le regioni settentrionali si troveranno ricoperte di 5/10 cm di neve, o anche più in Emilia Romagna. Sanò annuncia ancora nevicate sulla Pianura padana anche Sabato mattina, mentre al Centro pioverà diffusamente con temporali. In anteprima il direttore annuncia per domenica 4 Marzo, giorno di elezioni, una bella giornata di sole, quasi primaverile su gran parte d'Italia.

Qui sotto la previsione de Ilmeteo.it  per la giornata di giovedì a Modena

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro