Quotidiani locali

Si allarga la struttura per disabili

Montecreto. La Domus investirà due milioni. Bonucchi: «Progetto ambizioso»

MONTECRETO. Nuova “Casa della Mariola” a Montecreto. Il Comune ha appena dato il nullaosta al progetto “2.0” del centro residenziale per disabili adulti di Acquaria. Il bando è stato affidato alla cooperativa sociale Domus Assistenza, che si è impegnata alla costruzione di un nuovo edificio sul terreno comunale vicino al campo sportivo. Ci sarà dunque un ampliamento, per un potenziale di 20 posti letto (16 accreditati dalla Regione) e 9 per utenti diurni accreditati. È infatti previsto l’accorpamento della struttura diurna “Bucaneve 2” di Poggioraso (Sestola), rendendo la Mariola un centro misto dedicato alla gestione della disabilità psico-fisico-mentale medio-grave. L’unione delle due strutture garantirà la sostenibilità dei servizi, troppo onerosi a gestione individuale.

Il nome deriva dalla signora Maria, detta Mariola, di Acquaria, che in passato donò l’immobile al Comune per destinarlo ad attività utili alla collettività. Nel 2001 è nato il centro residenziale gestito da Domus Assistenza (prima con 10 e poi 12 posti letto accreditati).

Il nuovo piano prevede l’assegnazione del terreno in comodato d’uso gratuito per 25 anni alla Domus, che costruirà un nuovo stabile a proprie spese (2 milioni d’investimento) e tramite una donazione della Fondazione Crmo (570mila euro). Dopo la proprietà dell’edificio passerà al Comune. Due anni di cantiere previsti, per una struttura che avrà un costo di gestione annuo di un milione e occuperà 28 operatori professionali (sociali, sanitari e gestionali).

«Da anni si parla di progetti sociali ambiziosi per Montecreto - nota il sindaco Leandro Bronucchi - ma senza alcuna attuazione pratica: questo progetto avrà risvolti per l’intero Frignano e anche il contesto provinciale, visto che il bacino d’utenza arriverà fino a Mirandola, San Felice

e Concordia. Oltre all’aspetto sociale, c’è un importante valore economico: questo polo sociosanitario darà lavoro a una trentina di persone, senza contare l’indotto che porterà, anche a livello di imprenditoria locale, l’investimento di 2 milioni».

Daniele Montanari

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro