Quotidiani locali

Nonantola: spray al peperoncino al concerto di Gué Pequeno: presi

La sicurezza del Vox, durante lo show di Gué Pequeno, scopre i giovani autori del gesto: bloccati e consegnati ai carabinieri

Vox di Nonantola: spray al peperoncino al concerto di Pequeno Un momento del concerto di Guè Pequeno al Vox di Nonantola, sabato 3 marzo. Durante lo spettacolo un gruppo di spettatori ha spruzzato spray al peperoncino. Il servizio di ordine se ne è immediatamente accorto e, dopo aver aperto per far areare i locali, ha bloccato i responsabili che sono stati consegnati ai carabinieri. Video di RICCARDO C.

NONANTOLA. È finita con una notte nella caserma dei carabinieri, una denuncia e la probabile richiesta di danni, la “bravata” con spray al peperoncino di un gruppetto di spettatori al concerto di Gué Pequeno, sabato sera al Vox di Nonantola. Una “bravata” che avrebbe potuto avere conseguenze molto serie per gli altri spettatori, se il servizio di sicurezza interno, pronto ad ogni evenienza, non avesse compreso subito quanto stava accadendo, prendendo le opportune contromisure: areazione immediata del locale e soprattutto individuazione, blocco e consegna alle forze dell’ordine dei responsabili.



I momenti di comprensibile spavento per le centinaia di spettatori che affollavano il locale, non hanno comunque rovinato il concerto che coincideva con l’ultima tappa del tour del popolare rapper. Tutto è filato liscio fino a pochi minuti dalla fine, prevista intorno alle 23, quando da un settore del club, in mezzo agli spettatori sono emersi chiaramente i segni delle famigerate bombolette. Qualche urlo, l’effetto spray nell’aria e il conseguente fuggi fuggi.

Il servizio di vigilanza hasubito aperto le porte per evitare sul nascere fenomeni di panico e soprattutto che la sostanza al peperoncino potesse provocare effetti sulle persone. Contestualmente, grazie al servizio di videosorveglianza sempre attivo all’interno del locale, proprio per prevenire e reprimere qualsiasi tipo di problemi all’interno, gli addetti alla vigilanza hanno individuato il settore nel quale era stato spruzzato lo spray. Dalla sala regia una rapida comunicazione via auricolare agli addetti in platea ha permesso di individuare i responsabili.

Il gruppetto di amici, tre quattro persone, sono stati afferrati e portati all’esterno. Qui c’era la pattuglia dei carabinieri in servizio di ordine pubblico, i quali hanno caricato il gruppetto per acompagnarli in caserma. I militari dell’Arma li hanno interrogati ed è scattata la denuncia. Questo per quanto riguarda il piano penale.

Da quanto si apprende, però ci sarà anche una coda con richiesta di risarcimento danni. Un’opzione che si riserva il club di Nonatola, dopo questo episodi. Un fenomeno purtroppo non inedito nel modenese e in Italia. Lo stesso si può dire per Cosimo Fini alias Guè Pequeno. Nel 2017 il suo tour con Marracash,, è stato interrotto in almeno due tappe. «Incomprensibile come in tre possano venire a rovinare la festa a tutti», hanno esclamato sul palco il 28 gennaio dell’anno scorso dal palco del Teatro Concordia di Venaria Reale (Torino), utilizzando un linguaggio ben più colorito per descrivere i colpevoli del gesto. Venerdì 14 luglio il bis allo Spazio concerti del Carroponte a Sesto San Giovanni (Milano). Il malcostume non riguarda soltanto l’universo rap, ai cui protagonisti si contrappongono da tempo gruppi di odiatori o hater. Anche al Vox è subito circolata l’ipotesi che gli autori del gesto fossero hater di Guè Pequeno, ma la voce non è stata confermata. Il 30 settembre 2017, la cantante Elisa è stata costretta a interrompere il concerto a Torino per un episodio analogo. Lo spray al peperoncino era stato utilizzato anche a Ponte Alto per il concerto di un altro rapper: Sfera Ebbasta. Lo scorso 31 agosto la bomboletta è servita anche come arma per aprire la strada a una serie di furti di catenine, cellulari, portafogli e borsette. Così non è andata a Nonantola, dove il rapido intervento della sicurezza ha permesso d’isolare il settore e far proseguire il concerto senza ulteriori interruzioni. Il Vox coglie l’occasione per scusarsi con il pubblico per quanto accaduto,
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro