Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
A Novi la performance migliore del Pd

A Novi la performance migliore del Pd

Qui il partito ottiene il risultato più alto della provincia, seppur in forte calo, come a Soliera

A Novi, il Pd perde anche alle politiche, nonostante la percentuale, in questo comune, sia la più alta della provincia. Come accaduto alle ultime amministrative, quando il Pd è stato scalzato dalla lista civica Noi, anche queste elezioni evidenziano la perdita di vigore della sinistra. Il partito di Renzi ha quantificato il 38,63% dei voti, seguito dal centrodestra, con il 28,04% e dal Movimento 5 Stelle, con il 26,75%. Un dato che non è dei migliori: nel 2013, infatti, aveva raggiunto il 46,4% e, nel 2008, il 55,1%. Nel giro di due convocazioni, quindi, si può dire abbia quasi dimezzato i propri risultati. Il M5S cresce ancora, invece: nel 2013, aveva raggiunto il 22,2%. Per quanto riguarda gli altri gruppi, seguono Liberi e Uguali (3,41%), Potere al popolo (0,99%), Casapound (0,62%), Il Popolo della Famiglia (0,57%), Italia agli italiani (0,55%), Per una Sinistra rivoluzionaria (0,35%), Partito Repubblicano Italiano - Ala (0,09%). «Prendiamo atto dello scenario nazionale e della sostanziale indecisione dell’elettorato, che non ha dato un’investitura definitiva a nessuna delle forze politiche in campo - è il commento del sindaco Enrico Diacci - Potranno cambiare tante cose, ma dipenderà da come i vari partiti proveranno ad accordarsi. Un dato che fa pensare riguarda l’affluenza che, con un -5% in 10 anni, rappresenta un segnale di progressiva difficoltà nell’applicare il programma nazionale». Il primo cittadino si riferisce a quel 78,44% degli aventi diritto al voto che domenica hanno espresso il loro parere, suddivisi in nove sezioni: era l'83,33% nel 2013 e l'87,5% nel 2008.

A Soliera, ha votato l’80,86% degli aventi diritto, con un lieve calo rispetto al 2013, quando si era presentato alle urne l’85,3%. Anche qui, alla Camera, il centrosinistra, con il suo 34,96%, perde contro il 47,32% del 2013. Seguono il Movimento 5 Stelle con il 32,35 (24,64 nel 2013), il centrodestra con il 25,33, Liberi e Uguali (4,68%), Il Popolo della Famiglia (0,72%), Potere al popolo

(0,57%), Casapound (0,49%), Italia agli italiani (0,47%), Per una Sinistra rivoluzionaria (0,34%) e Partito Repubblicano Italiano - Ala (0,10%). Primo il Pd, al Senato, con il 34,82%, seguito dal M5S, con il 31,84% e a lunga distanza dal centrodestra, che ha raggiunto il 25,31%.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro